MotoGP: Rossi trionfa... alla Biaggi

Valentino Rossi Fiat Yamaha

Dominio Rossi nel Gran Premio di Jerez de la Frontera. Dal primo all'ultimo giro il pilota pesarese ha condotto una gara praticamente perfetta, controllando senza affanno alcuno il rivale predestinato Daniel Pedrosa ed il compagno di squadra Colin Edwards.
Si tratta della ventiseiesima vittoria in sella alla Yamaha, quarantaseiesima in assoluto nell'era della MotoGP. Un successo (molti storceranno il naso) alla Max Biaggi, ottenuto di forza senza concedere mai agli inseguitori la possibilità di dar vita ad una bagarre dall'esito incerto.
Le parole di un raggiante Valentino Rossi: "Oggi la mia Yamaha ha veramente volato e sono riuscito a fare una grande gara. Sembra che sia passato un sacco di tempo dall'ultima vota che ho vinto e sono davvero emozionato: è una vittoria molto speciale per me, specialmente qui a Jerez davanti a questo pubblico così numeroso. Venerdì e ieri abbiamo avuto dei problemi poi, dopo il warm-up di stamattina, abbiamo fatto alcune modifiche.
Devo ringraziare la mia squadra, da Jeremy Burgess a tutti i miei meccanici e ingegneri. Oggi le gomme hanno funzionato benissimo e la Michelin ha fatto un gran lavoro in condizioni difficili, per cui ringrazio anche loro. Sono davvero contento anche per Colin e avere entrambe le Yamaha sul podio dimostra che siamo in buona forma per quella che sarà una stagione molto lunga."
Festa grande anche per Colin "Texas Tornado" Edwards: "Venerdì mattina non avremmo pensato di finire sul podio, ma ora siamo qui e per me è stata una bella gara. Devo dire un enorme grazie a tutta la mia squadra perché hanno lavorato ininterrottamente tutto il weekend e hanno trovato delle ottime soluzioni ai problemi che abbiamo avuto.
Verso la fine ho visto che Elias si avvicinava e non mi piaceva l'idea che, spinto dal suo pubblico, cercasse di rubarmi il podio, quindi ho continuato a spingere al massimo! Gli ultimi giri sono stati un po' difficili perché la moto ha cominciato a slittare ma comunque ce l'ho fatta ed è bellissimo essere di nuovo sul podio."
Record di presenze ad Jerez: ben 138.000 appassionati hanno preso d'assalto le tribune regalando ai piloti un colpo d'occhio da brivido. Stop di quattro settimane, poi, la Turchia.
via | YamahaMotoGP.com

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: