MotoGP: problemi di aderenza per Rossi ed Edwards

Valentino Rossi Fiat Yamaha

Prime due sessioni di prove in leggero affanno per il team Fiat Yamaha diretto da Davide Brivio. Sia Valentino Rossi che Colin Edwards hanno completato 52 tornate non riuscendo ad andare oltre il sesto ed il nono tempo.
Entrambi i piloti, cosi come è poi stato evidenziato dal team manager, hanno accusato la mancanza di aderenza del posteriore. La temperatura piuttosto bassa dell'asfalto spagnolo non ha certo agevolato il lavoro dei tecnici, alla continua ricerca della mescola giusta e del set-up più adatto ad Jerez alla nuova M1 800.
Valentino Rossi spera davvero che le condizioni meteorologiche migliorino con il passare delle ore: "Oggi è stato piuttosto difficile per noi, rispetto a come abbiamo cominciato in Qatar! Non abbiamo abbastanza aderenza e il problema e le condizioni della pista non sono buone.
Stamattina dopo la prima sessione eravamo abbastanza preoccupati, ma abbiamo lavorato molto oggi, e nel pomeriggio la situazione è migliorata parecchio. Comunque tutti i piloti sono molto vicini per cui non penso sia il caso di preoccuparci. Spero che domani migliori l'aderenza e spero anche che faccia un po' più caldo in mattinata così potremo lavorare bene durante la sessione di prove libere."
Per Colin Edwards sembra quasi di girare su una pista diversa da quella che ospitò i test IRTA esattamente un mese fa: "Non posso certo dire che siamo nella stessa forma in cui eravamo a questo punto del week-end in Qatar! Sappiamo che qui le gomme hanno funzionato durante i test e la moto è essenzialmente la stessa, con alcuni miglioramenti, ma oggi le condizioni erano molto diverse, e sembra che le cose non stiano andando proprio come ci aspettavamo. Il principale problema è che non abbiamo aderenza posteriore e scivoliamo un po'.
Abbiamo provato diverse opzioni di gomme ma oggi non siamo riusciti a trovarne una che funzioni perfettamente. Ovviamente abbiamo delle restrizioni con gli pneumatici a causa del nuovo regolamento, quindi ora abbiamo bisogno di apportare alcune modifiche alla moto per farla funzionare con quello che abbiamo. Sono sicuro che saremo in grado di trovare una soluzione!"
Sullo splendido circuito di Jerez de la Frontera, si prospetta una gara davvero emozionante ed aperta ad ogni risultato, tempo permettendo...
via | YamahaMotoGP.com

  • shares
  • Mail
57 commenti Aggiorna
Ordina: