Enduro: Husqvarna inizia alla grande

Team Husqvarna Enduro

E' cominciato bene il campionato del mondo per il Team Husqvarna Enduro, impegnato al gran completo nella prima prova del mondiale in programma a Ostersund in Svezia.
Il pilota polacco Bartosz Oblucki ha portato sul podio la nuova Husqvarna TE 250 in versione prototipo ottenendo un incoraggiante terzo posto nella prima giornata di gara e un quarto la domenica, a causa di due cadute in prova speciale.
Oblucki ha sempre girato con i tempi dei primi, risultando nella classe E 1 , l'unico pilota non scandinavo in classifica in una gara fatta ad hoc per i piloti del nord Europa.
Freddo, neve, ghiaccio e tanta acqua hanno infatti fatto da contorno a questa prima prova, dove i piloti scandinavi ne sono usciti da veri protagonisti.
"Il motore della mia nuova Husqvarna 250 è fantastico" - ha commentato Oblucki a fine gara.

"Mi ha tirato fuori da situazioni veramente critiche grazie ad una coppia formidabile. Non ha mai ceduto in nessun frangente. Anche la ciclistica è ben impostata, ora ci servono solo più ore di test per migliorare il setting del comparto sospensioni. Per il resto sono in forma e voglio lottare sempre per la vittoria in tutte le prove di questo mondiale."
Buona è stata anche la gara del rientrante Anders Eriksson, che disputerà tutto il mondiale della classe E3 in sella all'Husqvarna TE 510.
Eriksson ha chiuso la gara di casa ottenendo un quarto e un quinto posto, dimostrando di essere ancora in grado di lottare per le prime posizioni del mondiale.
Più sfortunato è stato il suo compagno di Team Sebastein Guillaume con l'Husqvarna WR 300, costretto all'abbandono nella prima giornata di gara mentre era al comando della classe E3 per un problema al motore.
Guillaume poi si è parzialmente rifatto terminando al sesto posto nella giornata di domenica.

Nella classe E2 i piloti Husqvarna del team CH racing, Nathan Kanney e Nicolas Deparrois hanno lottato più con le condizioni metereologiche che con gli avversari.
Entrambi sono finiti fuori dalla top ten della classifica dei due giorni di gara della E2, ripromettendosi di correre ai ripari per le due prossime prove in programma nella penisola iberica.
La Sfortuna ha accompagnato anche il più giovane della squadra capitanata da Fabrizio Azzalin, Marc Bourgeois, in gara per il mondiale undre 23.
l giovane pilota transalpino è stato fermato nella prima giornata di gara per un inconveniente alla sua WR 125, mentre in day2, ha colto un 11 esimo posto su un terreno a lui non congeniale.

Da sottolineare l'ottimo debutto della nuova Husqvarna Te 250 in versione prototipo ha ormai raggiunto un ottimo livello di competitività e di affidabilità se si pensa che al suo debutto nel mondiale enduro è già salita sul podio.
La piccola 250, con un propulsore leggerissimo, solo 21 Kg, il più leggero della categoria, continua a evolvere e la versione vista in Svezia si avvicina sempre più a quella che andrà in produzione nel 2008.
Al suo rientro in Italia la nuova 250 dovrà sostenere ancora diversi test soprattutto per il comparto telaio, con i fornitori storici di Hsqvarna, Marzocchi e Sachs.
In Spagna a fine aprile ci potranno essere d elle soprese....

via | Husqvarna

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: