Sviluppo Tesi 3D

Sviluppo Tesi 3D

Un serrato lavoro coordinato dall’ufficio tecnico e sviluppato dal noto reparto “Experience” di Bimota sta procedendo alle ultime fasi di messa a punto del progetto TESI 3D, presentato in anteprima, con grande successo, allo scorso salone del motociclo EICMA 2006.
Tutte le componenti della nuova Tesi sono ormai definite, compreso l’innovativo sistema di sospensione anteriore che consta di un ammortizzatore oleodimanico con la particolarità del funzionamento a trazione.
Nei test effettuati si è raggiunta una ottimizzazione di tutte le soluzioni innovative che caratterizzano una delle moto più rivoluzionarie mai viste in circolazione.
Il motore Ducati DS 1100 è stato oggetto di un’attenta messa a punto che ha portato tale unità a sviluppare 95 cavalli ed 10.5 kgm di coppia massima a 5000 giri, omologato Euro 3.

motore Ducati Ds1100 Tesi 3D

Elemento caratterizzante è il cruscotto, che trasmette un numero assai ampio di informazioni come: temperatura dell’olio, temperatura dell’aria, indicatore controllo sistema di iniezione ed inoltre un sistema di rilevamento tempi sul giro con la possibilità di registrare fino a 20 parziali indicando per ciascuno dei giri: velocità e regime di giri massimi raggiunti, il tutto azionato dal pilota.
I giudizi riportati dai collaudatori sono entusiasti: la moto trasmette sensazioni positive sin dalle basse velocità, con un crescendo di grande affidabilità ciclistica quando si inizia a sviluppare performance di tutto rispetto.

Collaudo Tesi 3D

Le carrozzerie della nuova Tesi saranno completamente in fibra di carbonio, le ruote in alluminio forgiato, prodotte espressamente per questo modello; un ulteriore tocco di ricercatezza sarà costituito dal codone in fibra di carbonio a struttura portante.
La moto presentata all’Eicma è copia fedele del prodotto che verrà lanciato nel mese di Aprile.
La data di consegna dei primi modelli è prevista per l’inizio di Maggio.

via | Bimota

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: