Test a Misano per Rossi e Hayden: "abbiamo due novità per Aragon"

MotoGP 2012 - Misano - Box e del Paddock

Dopo il buon secondo posto di ieri ottenuto da Valentino Rossi sul circuito Marco Simoncelli di Misano, il team Ducati si è subito rimesso all'opera per cavalcare il momento e cercare di chiudere con onore una stagione piuttosto deludente.

Hayden (nono piazzamento in gara) ha girato in pista al mattino, facendo solo 14 giri, per non stancare troppo la mano infortunata di recente, provando il forcellone e il telaio che "Vale" ha usato durante la gara di domenica: “Per non forzare troppo la mano - ha dichiarato kentucky kid - oggi abbiamo fatto solo due uscite, una con la moto che ho usato in gara e una con la nuova ciclistica. E’ stato positivo potersene fare un’idea. Ho potuto percepire le differenze più di quanto mi fossi aspettavo e sicuramente il "feeling" è migliore, mi da più fiducia perché il “grip” in frenata è migliore e di conseguenza lo è anche il “turning”. Penso sia un passo nella direzione giusta e sono contento del lavoro fatto dalla Ducati in questo senso. Dovrò probabilmente aumentare un po’ la rigidezza della molla della forcella ma in ogni caso già così è uno “step” positivo. Sono soddisfatto e ad Aragon cominceremo a lavorare sul set-up”.

Rossi ha invece testato un nuovo forcellone e non si è certo risparmiato, totalizzando ben 53 giri e manifestando un cauto ottimismo: “E’ stata una buona giornata: abbiamo provato un telaio dalle rigidezze diverse ma, onestamente, non mi è piaciuto tanto. Era migliore sotto certi punti di vista ma peggiore sotto altri quindi alla fine non era un passo in avanti. Poi invece abbiamo provato un forcellone diverso, che mi è piaciuto molto perché mi aiuta un po’ in accelerazione e rende la moto più stabile in uscita di curva. Quindi delle due novità una ha funzionato. Lo useremo ad Aragon e vedremo se anche lì, su una pista diversa, potremo confermare queste buone sensazioni”.

Anche il Direttore Tecnico di Ducati Corse, Filippo Preziosi ha commentato la giornata di test: "E’ stato molto utile: Avevamo preparato un telaio uguale a quello utilizzato ieri in gara per quanto riguarda le geometrie, e modificato nelle rigidezze: Valentino ci ha dato un "feedback" che ci permetterà di progettarne un’evoluzione con le caratteristiche positive che ci ha evidenziato, e che corrispondono a quanto ci aspettavamo dai calcoli fatti, senza perdere in precisione. Avevamo anche un forcellone diverso che a Valentino è piaciuto e che quindi porteremo ad Aragon."

Non resta quindi che attendere il 30 settembre, quando la MotoGP sarà di scena al MotorLand di Aragon in Spagna, per vedere se il buon piazzamento di Rossi è stato solo un fuoco di paglia o un (comunque tardivo) segnale di miglioramento del suo feeling con la sua Rossa...

Vota l'articolo:
3.89 su 5.00 basato su 35 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO