Troy Bayliss Returns

Troy Bayliss

Dopo aver chiuso in modo fantastico il 2006 ed aver fattto scintille nei test invernali, Troy Bayliss si era assopito un attimo nella gara del Qatar.
Il tempo di un caffè e di rendersi conto che il mondiale è iniziato, ed ecco arrivare la prima vittoria ed un secondo posto nelle due gare di Phillip Island.
Avversa fortuna invece per il compagno di squadra Lorenzo Lanzi, che ha terminato le due gare con un sesto e un settimo posto.
Davanti a 63.000 spettatori la prima gara, di 22 giri, ha visto una lotta stupenda tra Troy e James Toseland (Honda), gara decisa a favore del primo che ha scavalcato il suo rivale inglese nel corso del 18mo giro.
Ecco le parole di Troy: "A Phillip Island il pubblico si aspetta di vedere questo tipo di gare. Quindi primeggiare in una lotta cosi è stato davvero bello."
Prosegue: "Sono rimasto un po' sorpreso dal risultato perché abbiamo avuto qualche problema con la durata della gomma da gara durante il weekend, ma in fondo siamo tutti sulla stessa barca e dopo 12 o 13 giri sapevo che sarebbe stato comunque difficile. Davide (Tardozzi), prima della gara, mi ha detto di non forzare il ritmo nei primi giri, e sono riuscito a gestire bene la strategia fino alla fine per poi superare James quando mancavano tre giri al traguardo."

Anche nella seconda gara non sono mancate le emozioni, con una lotta per le prime posizioni tra Toseland, Troy, Noriyuki Haga e Troy Corser (Yamaha) e Max Biaggi (Suzuki), ma questa volta è stato Toseland ad avere la meglio su Bayliss, che raccogli la sfida per il prossimo appuntamento: "Stavo guardando sempre la mia tabella e il maxischermo e ho visto che Nori e Max erano sempre con me e che James preservava le gomme per la parte finale. Non volevo essere intralciato da nessuno quindi ho preso il comando della gara, ma poi ci ho subito ripensato, perché probabilmente avrei rovinato la gomma. James ed io siamo riusciti poi a staccare gli altri, correndo gli ultimi tre giri al limite, infatti ho ottenuto il mio miglior tempo della gara proprio all'ultimo giro. Ce l'ho messa tutta per battere James ma non ci sono riuscito e quindi complimenti a lui e a tutta la sua squadra."

Non è stato un weekend facile per Lorenzo Lanzi, che si trova ora al sesto posto nella classifica generale e dichiara: "In gara 1 ho avuto qualche problema con la frizione in partenza e sono transitato in dodicesima posizione alla fine del primo giro. Ho fatto il possibile per rimontare e quando ho preso Haga e Biaggi la gomma posteriore era ormai completamente finita: avevo scelto quella morbida e quindi ho dovuto amministrare il resto della gara e salvare il sesto posto. In gara 2 abbiamo sbagliato la scelta di gomma, montando di nuovo quella soffice, perché ci siamo fatti un po' ingannare dai tempi in gara 1. Ero sesto ed a un certo punto mi stavo avvicinando ai primi ma poi ho avuto un cedimento della gomma e sono riuscito a concludere soltanto settimo in 'photofinish' con Fabrizio."

via | DucatiRacing

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: