Bayliss chiude primo, Biaggi e Corser secondi

Troy BaylissTroy Bayliss ha chiuso con un tempo strepitoso i test Pirelli che si sono conclusi oggi sul circuito di Losail in Qatar.

Max Biaggi, al debutto assoluto sulla Suzuki K7, ha un pò sofferto nelle prime due giornate ma alla fine è riuscito a ridurre il divario dal campione del mondo: Bayliss ha fatto 1’58”1, nuovo primato ufficioso, Biaggi è arrivato a 1’58”9.

Bene anche la Yamaha R1 di Troy Corser secondo a pari merito con il pilota romano e in scia al connazionale Bayliss. Sul passo gara la differenza di prestazioni tra i due australiani e Biaggi è veramente ridottissima e questo va a benificio dello spettacolo che vedremo nella prossima stagione.

Bayliss ha ottenuto la prestazione al mattino con una gomma soffice, ma da gara, e nel pomeriggio si è prodotto in un’ottima simulazione sulla distanza. Anche Corser è riuscito a percorrere dieci giri lanciatissimi mentre Biaggi si è concentrato sul lavoro di affinamento della novità Suzuki K7.

Bene come detto Regis Laconi su Kawasaki. Molto veloce anche James Toseland (Honda) che ha girato in 1’59”4. Il britannico però ha accusato un eccessivo consumo di gomme, problema che dovrà risolvere in vista dell’apertura del campionato che scatta proprio a Losail il 24 febbraio prossimo.


Max Biaggi


"Ho concluso oggi la tre giorni di test in Qatar, ho cercato di fare più giri possibili, 73 in totale, proprio per dare al mio team più informazioni possibili. - ha dichiarato Biaggi a fine giornata - Sono stato l’ultimo a rientrare ai box, quando gli altri avevano già finito da un bel po’ed era già buio.

Andiamo via da qui con qualche problemino che non avevamo riscontrato a Valencia, molte vibrazioni e soprattutto difficoltà nell’ingresso e in uscita curva. In questa trasferta avevamo solamente una moto a disposizione e diciamo che la cosa non ci è stata d’aiuto. Andremo meglio in Australia dove ne avremo due. Rimango comunque ottimista e ho fiducia nei miei tecnici e spero di fare ancora meglio nei prossimi test”


Aggiornamento. Ecco le dichiarazioni di Bayliss: "Sono molto soddisfatto di lasciare il circuito del Qatar con queste prestazioni e con la certezza che abbiamo fatto un ottimo lavoro. Il mio primato l'ho ottenuto con una gomma più tenera, con la quale non è possibile coprire l'intera distanza di gara, ma ho segnato un buon passo anche nel mio ‘long-run'. Nella simulazione della gara, sono stato più costante e più veloce che nella gara di febbraio. E' stato un anno lungo ed impegnativo ma chiaramente sono valsi tutti gli sforzi che abbiamo fatto. E' stato davvero bello per me tornare in Superbike e vincere subito il titolo, non potevo chiedere di più. Adesso tutta la squadra può tornare a casa per Natale con piena soddisfazione. La prossima stagione promette di essere ancora più impegnativa, sappiamo cosa ci aspetta, ma la 999 è sempre un'ottima moto, la squadra è eccezionale e siamo pronti per la sfida".



Classifica Test - Giorno 3

1. Bayliss (Aus-Ducati) 1’58”1;

2. Biaggi (Ita-Suzuki) 1’58”9;

3. Corser (Aus-Yamaha) 1’58”9;

4. Laconi (Fra-Kawasaki) 1’59”2;

5. Lanzi (Ita-Ducati) 1’59”3;

6. Toseland (GB-Honda) 1’59”4;

7. Haga (Gia-Yamaha) 1’59”7;

8. Kagayama (id-Suzuki) 2’00”1;

9. Nieto (Spa-Kawasaki) 2’00”5;

10. Rolfo (Ita-Honda) 2’01”7.

via | WorldSBK

via | Ducati Corse

  • shares
  • Mail
127 commenti Aggiorna
Ordina: