Il Bollo aumenta del 60%, la FMI attacca

Paolo SestiDopo il comunicato riguardante il punto della situazione sulla finanziaria, la F.M.I. pubblica un nuovo comunicato riguardante nello specifico l'aumento dei bolli che per le motociclette Euro 0 subiranno un aumento di circa il 60%.

L’importo di 1,70 euro per ogni kw di potenza costituisce in realtà un aumento del 100%, rispetto all’importo previsto fino ad ora (0,88 euro), ma nel computo totale (che considera anche la tassa di base) i possessori di Euro 0 vedranno salire i costi di circa il 60%. Restano invece inalterati gli importi per gli Euro 3, mentre aumenti leggermente inferiori sono invece previsti, con importi a scalare, per i possessori di Euro 1 ed Euro 2.

''Esprimo la nostra fermissima contrarietà – ha dichiarato il Presidente della FMI, Paolo Sestiperché risulta penalizzata in maniera molto severa soprattutto l’utenza più debole. Molti motociclisti sono infatti obbligati a sostituire il proprio mezzo con uno nuovo, per sottostare alle nuove norme antinquinamento, quando invece il mezzo a due ruote è per eccellenza l’antidoto al traffico più caotico.

Ma, soprattutto, si colpiscono gli utenti dei 50 cc più vecchi, obbligando all’acquisto di un veicolo nuovo chi forse non ne ha nemmeno la possibilità economica. Persone, per di più, che per usufruire degli incentivi devono necessariamente acquistare mezzi di una cilindrata maggiore, dal momento che il testo proposto dal Governo menziona SOLO i mezzi Euro 3, mentre i 50 cc più aggiornati, e di omologazione più recente, rispondono al massimo alla Direttiva Europea Euro 2''.


Vale la pena notare che il testo della Finanziaria ancora da approvare, invece, prevederebbe incentivi per l’acquisto di motoveicoli di ultima generazione, che consisterebbero nell’esenzione dal bollo per i 5 anni successivi all’acquisto, con un contributo di 80,00 euro in caso di rottamazione. Ma per ora si tratta soltanto di una proposta.

Di seguito, infine, la nuova tassazione ora in vigore sulla proprietà delle moto: inalterati gli importi per gli Euro 3; penalizzati invece i mezzi più inquinanti.

EURO 0: Fino a 11 kw, euro 26. Per i motocicli con potenza superiore a 11 kw, è dovuto 1,70 euro per ogni kw di potenza.

EURO 1: Fino a 11 kw, euro 23. Oltre, euro 1,30 per ogni kw di potenza.

EURO 2: Fino a 11 kw, euro 21. Oltre, euro 1,00 per ogni kw di potenza.

EURO 3: Fino a 11 kw, euro 19,11. Oltre, euro 0,88 per ogni Kw di potenza.

foto | motonline

  • shares
  • Mail
62 commenti Aggiorna
Ordina: