Valentino Rossi a Laguna Seca: "Deciderò il mio futuro dopo l'estate"

MotoGP 2012 - Mugello - Box e Paddock

Il GP degli Stati Uniti, in programma questo weekend a Laguna Seca, si apre con la tradizionale conferenza stampa pre-gara a cui hanno partecipato il leader del mondiale Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), il campione in carica Casey Stoner (Repsol Honda), Valentino Rossi (Ducati Team) e gli idoli del pubblico statunitense Ben Spies (Yamaha Factory Racing) e Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing). Dopo l'annuncio da parte di Spies del suo addio a Yamaha a fine anno, le voci di mercato sono ovviamente aumentate di intensità, per cui è stato difficile per i piloti mantenere l'attenzione sul solo appuntamento americano.

"La vittoria del Mugello ci da un buon vantaggio - ha esordito Jorge Lorenzo - Sono solo 19 punti, ma è meglio di niente! Ora arriviamo su una pista dove sono stato veloce in passato, e per me è sempre speciale correre qui". In merito all'incidente dello scorso anno, Lorenzo ha poi aggiunto: "E' una pista dove sono caduto molte volte in qualifica, e anche in gara nel 2008, ma comunque mi sento veramente bene su questo tracciato. Su tratta di un circuito molto breve, quindi la gara sarà molto dura anche fisicamente, probabilmente tanto dura quanto al Sachsenring. Noi comunque siamo pronti, siamo in buona forma, e la moto va davvero alla grande quest'anno".

Valentino Rossi è naturalmente al centro del mercato piloti per il 2013, e sono molte le situazioni che di risolveranno solo dopo che il pesarese avrà deciso il suo futuro: "La situazione è abbastanza chiara ma non ho ancora deciso, è troppo presto. Ho parlato con Ducati riguardo al prossimo anno, ma sto ancora aspettando di conoscere alcuni dettagli importanti del contratto. Ho anche altre opzioni, ma deciderò solo nelle prossime settimane. Ci penserò durante il break estivo". Intanto sembra che Nicky Hayden sia vicino al rinnovo con il team Ducati MotoGP anche per il 2013.

MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello

Contrariamente a quanto inizialmente comunicato da alcuni organi di stampa, la GP12 del pesarese a Laguna Seca non riceverà particolari aggiornamenti nonostante i test post gara effettuati dopo l'ultimo GP d'Italia: "Più o meno avremo la stessa moto del Mugello - ha spiegato Rossi - dovremo aspettare ancora un po' per qualcosa di diverso. Questa pista è molto dura, si tratta di un tracciato piuttosto differente dalla maggior parte delle altre piste: è piena di ups-and-downs in vecchio stile, è molto insidiosa, ma mi piace. Quest'anno abbiamo bisogno di essere più veloci all'inizio [della gara], quando fatico a restare con i migliori. Abbiamo alcune idee per l'assetto del fine settimana, e proveremo a migliorare anche questo aspetto."

Ben Spies ha affrontato i microfoni per la prima volta dal suo annuncio, ed era ovviamente tra i personaggi più attesi. Chi però si aspettava maggiori dettagli sul suo divorzio da Yamaha è rimasto deluso: "Sapevo da già da un po' quale sarebbe stata la mia scelta - ha spiegato il texano - e ho pensato che questo fosse il momento migliore per rivelarla, visto che ci sono anche altri contratti in ballo. Adesso però mi sento come se mi fossi tolto un peso, e voglio fare quello che so fare per finire alla grande la stagione. Ci sono un sacco di ragioni dietro a questa mia decisione, ma ne parleremo a tempo debito, quando deciderò di farlo".

Per quanto riguarda il GP degli Stati Uniti, l'americano vede in Laguna Seca una buona chance di riscatto: "Non cambierà nulla, daremo il 100% come sempre. Anzi, a Laguna Seca forse daremo anche più perchè sappiamo di poter fare molto meglio. Inoltre, dopo aver vuotato il sacco, mi sento molto più libero, senza pressioni. Ci saranno molti fan e Laguna è sempre stata una buona pista per me, anche se in passato mi è capitato di faticare in gara".

MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello
MotoGP 2012 - GP del Mugello

Casey Stoner invece si trova a dover recuperare un distacco di ben 37 punti da Lorenzo: "Le ultime due gare non sono andate bene per noi, ho fatto due errori importanti. Al Sachsenring avevamo un buon passo, e al Mugello potevamo essere sul podio, poi però ho fatto un piccolo errore al Correntaio e la mia gara è finita lì". L'australiano potrà comunque contare su qualche novità importante: "Abbiamo provato un nuovo motore che ci ha dato buone sensazioni, con molta più potenza e qualche altro vantaggio in certe aree, quindi sono abbastanza soddisfatto. Riguardo al telaio, non ho trovato nessuna differenza rispetto a quello attuale, quindi non lo utilizzeremo in questa corsa."

Colin Edwards ha poi chiuso la conferenza stampa: "La stagione per ora non è andata come avremmo voluto. Ho sentito voci che mi danno in sella ad una Aprilia ad Indianapolis: magari non sarà possibile competere con questi piloti [riferendosi agli altri partecipanti alla Press Conference], ma di sicuro al momento è la migliore CRT che c'è. Se dovesse succedere sul serio, sarà un buon passo in avanti per noi".

Vota l'articolo:
3.77 su 5.00 basato su 52 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO