MotoGP: Toni Elias a Laguna Seca sulla Ducati di Barberà

Hector Barberà, costretto a saltare il primo round americano in calendario, a causa del suo recente incidente, durante una sessione d’allenamento che gli ha provocato la rottura di tibia e perone sinistri, sarà sostituito dal connazionale spagnolo Toni Elias, che si è recentemente separato consensualmente dal team Aspar Moto2

In questi giorni Barberà sta iniziando la riabilitazione, dopo l’intervento chirurgico subito domenica e, ragionevolmente, non potrà correre per almeno 4-6 settimane, come confermato dal Dott.Mir, il primario di chirurgia plastica che lo ha operato. Elias ha già corso con il team Pramac nel 2008 riuscendo a conquistare ben due podi, a Brno e Misano Adriatico.

Disoccupato solo per alcuni giorni, Elias avrà la possibilità di dimostrare il suo potenziale sul difficile tracciato di Laguna Seca. Il circuito californiano noto in tutto il mondo per il “cavatappi”, una stretta e spettacolare chicane sinistra-destra in discesa, è immerso tra le colline, in una splendida cornice tipicamente statunitense. Il layout della pista di Laguna Seca è ricco di continui saliscendi, pochi e brevi rettilinei, e una serie di curve veloci che lasciano di frequente la ruota anteriore sollevata. Una pista che si percorre in senso “antiorario” che spezza la routine delle gare fatte fino a questo momento.

Vota l'articolo:
3.86 su 5.00 basato su 28 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO