MotoGP, Laguna Seca: Honda all'attacco di Lorenzo

Scritto da: -

Il circus della MotoGP si prepara per l’ormai consueto appuntamento di Laguna Seca, che questo weekend ospiterà il decimo appuntamento del calendario 2012 e - come da tradizione - non vedrà impegnate le classi Moto2 e Moto3. Gli spunti di interesse in vista dell’imminente gara californiana non mancano di certo, a cominciare da quella che ormai si prospetta come una ‘corsa a tre’ per il titolo mondiale tra l’alfiere di Yamaha Racing, Jorge Lorenzo, ed i portacolori del team Repsol Honda, Dani Pedrosa e Casey Stoner.

Lo stato di forma evidenziato dalla vittoria del Mugello ed il primato in classifica propongono Jorge Lorenzo (185 punti) come il favorito d’obbligo della vigilia, ma sia Pedrosa (166 punti) che il campione uscente Stoner (148 punti) possono ancora ragionevolmente nutrire sogni iridati e vantano buoni risultati sul tortuoso circuito statunitense. Proprio questi 3 piloti tra l’altro sono quelli che si sono alternati sul gradino più alto del podio di Laguna Seca negli ultimi 3 anni: Pedrosa nel 2009, Lorenzo nel 2010 e Stoner lo scorso anno.

Alle spalle dei ‘Tre Grandi’ della MotoGP proseguirà il derby in famiglia targato Yamaha Tech3, con Andrea Dovizioso (4 volte a podio nelle ultime 5 gare) e l’inglese Cal Crutchlow ora divisi da soli 13 punti. L’appuntamento di Laguna Seca inoltre si presenta come l’ennesimo nuovo punto di partenza per il travagliato Ducati Team, con Valentino Rossi che dovrebbe utilizzare un nuovo propulsore dalle specifiche più adatte al suo stile di guida. Con previsioni che parlano di temperature attorno ai 42° per l’intero weekend, il fine settimana californiano si preannuncia rovente sotto tutti i punti di vista.

MotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del Mugello

Dietro a Rossi, sesto in classifica con 82 punti, troviamo un terzetto di piloti divisi da un solo punto che sicuramente si daranno battaglia per scalare la graduatoria: Stefan Bradl (LCR Honda), autore di uno strepitoso 4° posto al Mugello, Nicky Hayden (Ducati Team) vincitore a Laguna Seca nel 2005 e nel 2006, ed Alvaro Bautista (Honda Gresini San Carlo), alla ricerca di un buon risultato dopo le ultime deludenti prestazioni.

Ben Spies (Yamaha Factory Racing) si presenterà ai nastri di partenza del GP di casa con l’inevitabile pressione figlia di una stagione fin quì ben al di sotto delle attese, ma un’eventuale exploit sull’asfalto californiano potrebbe comunque arrivare fuori tempo massimo. Diverse voci all’interno del paddock infatti riportano che Yamaha prenderà una decisione sul compagno di Lorenzo per il 2013 proprio in occasione del GP degli USA, ed il texano - attualmente 10° nel mondiale a quota 66 punti e mai a podio in questa stagione - rischia di ricevere il ‘benservito’ dalla casa dei 3 diapason proprio in occasione della gara di casa.

MotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del Mugello

A causa della recente doppia frattura a tibia e perone ed al conseguente intervento chirurgico, lo spagnolo Hector Barberá (Ducati Pramac) non sarà della partita. A sostituirlo sarà un altro pilota iberico, il rientrante Toni Elias, che di certo non ci ha messo molto a trovare un nuovo sellino dopo la recente separazione dal team Aspar Moto2. Non dovrebero esserci problemi invece per Karel Abraham, che tornerà alla guida della Desmosedici del team Cardion AB Motoracing dopo aver saltato le ultime due gare.

La neonata classe CRT farà invece il suo debutto assoluto sul celebre ‘cavatappi’ di Laguna Seca, ed a giocarsi il primato saranno probabilmente ancora una volta gli alfieri del team Power Electronics Aspar, Randy de Puniet (migliore CRT in classifica generale, 12° a 28 punti) ed Aleix Espargaró, le cui ART hanno fin quì dimostrato una superiorità piuttosto netta nei confronti della concorrenza. Buone chances di far bene comunque anche per gli italiani Michele Pirro (San Carlo Honda Gresini) e Mattia Pasini (Speed Master), mentre potrebbe anche scapparci la zampata del vecchio leone Colin Edwards (NGM Mobile Forward Racing), galvanizzato dalla presenza dei propri tifosi. La classe motoGP scenderà in pista per le prime libere questo venerdì alle 19:10 ora italiana, mentre la gara avrà inizio domenica alle 23:00.

MotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del MugelloMotoGP 2012 - GP del Mugello

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 12 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su MotoGP, Laguna Seca: Honda all'attacco di Lorenzo

    Posted by: Siempre26

    Gara importante su circuito difficile e particolare, Team Repsol all'attacco sicuro specialmente Stoner dopo le ultime gare, curioso vedere se Dani e Casey sceglieranno la moto nuova provata al Mugello dopo il primo responso contrastante espresso dai due. Gara sempre molto affascinante dove le sorprese non mancano quasi mai, vedi Spies a Hayden che daranno il 110%, lo spettacolo non dovrebbe mancare. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su MotoGP, Laguna Seca: Honda all'attacco di Lorenzo

    Posted by: reo85

    forse è già stato detto. ma se uan volta 125 e 250 non potevano correre a laguna seca perchè erano a 2T ora che moto3 e moto2 sono a 4T pechè è ancora solo la motogp che va a correre lì a laguna seca?? Scritto il Date —

 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Motoblog.it fa parte del Canale Blogo Motori ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.