MotoGP, Mugello: il "Black Mamba" Lorenzo morde il mondiale. Sul podio Pedrosa e Dovizioso. 5° Rossi.

MotoGP 2012 Mugello

C'eravamo abituati alla partenza "a fionda" di Dani Pedrosa, ma Jorge Lorenzo ha il dente avvelenato dalla mancata pole position di ieri: il maiorchino lo svernicia e prende il comando delle operazioni. Non si fa pregare neanche Andrea Dovizioso, in un attimo è 2° davanti Pedrosa. Subito dietro Nicky Hayden (che cavalca una Ducati sgorbutica e ballerina) e Stefan Bradl si alternano per il quarto posto assoluto.

Casey Stoner soffre ed è già staccato dal gruppo di testa, ma si mette dietro il funambolo Hector Barberà, inquadrato a sua volta da Rossi, che nel frattempo ha scavalcato le M1 di Crutchlow e Spies. Ma l'inglese non ci sta segue il Dottore, studiandolo da vicino. Intanto i sorpassi tra Dovizioso e Pedrosa favoriscono la fuga di Por Fuera. Casey stampa giri veloci ed è un missile, ma nel momento clou va largo al "Correntaio" e rientra in pista 10°.

Jorge Lorenzo è un vero "martillo", costantemente sotto l' 1'.48, rifila decimi su decimi aogni passaggio al connazionale Pedrosa: a 10 giri dalla fine il suo vantaggio è di oltre 3 secondi. Torna su con prepotenza la "strana coppia" Rossi-Crutchlow e, complice il duello tra Bradl e Hayden, passano davanti l'americano. La superiorità di Lorenzo è tale che lo spagnolo saluta il pubblico già nell'ultimo giro, a gara in corso, forte di un il vantaggio (anche il classifica) impressionante.

1 25 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 173,9 41'37.477
2 20 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 173,5 +5.223
3 16 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 173,2 +10.665
4 13 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 173,1 +10.711
5 11 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 173,1 +11.695
6 10 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 173,1 +12.060
7 9 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 173,0 +12.235
8 8 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 171,8 +30.617
9 7 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 171,7 +31.728
10 6 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 171,5 +34.589
11 5 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 170,0 +57.862
12 4 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 169,8 +59.963
13 3 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 169,1 +1'11.200
14 2 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 169,1 +1'11.458
15 1 54 Mattia PASINI ITA Speed Master ART 169,0 +1'11.828
16 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 164,7 1 Giro

Vota l'articolo:
3.96 su 5.00 basato su 108 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO