Anvil Motociclette: highway to hell!

Scritto da: -

Anvil Motociclette

Quando c’è passione difficilmente può nascere qualcosa di mediocre. E i ragazzi di Anvil Motociclette di passione ne hanno da vendere: recuperare moto vintage e farne delle special non è certo una novità, ma il punto di forza di Anvil è lo stile “su misura” che esprime ogni modello, come se la moto fosse cucita addosso al cliente come un abito di sartoria, per adattarsi al suo corpo e al suo carattere.

Abbiamo incontrato i due “enfant terrible” che si celano dietro il marchio Anvil, due trentenni emiliani bikers fino al midollo e che, come potete notare dalle immagini, vivono con le loro “opere” un rapporto simbiotico, un amore fatto di pistoni, ruggine e vecchi serbatoi da far risorgere a una seconda vita.

Ciao ragazzi presentatevi ai lettori di Motoblog e introduceteli nel mondo Anvil Motociclette.
Ciao siamo “San Marco” e “Phonz”. Anvil Motociclette è il nostro marchio, ma è sopratutto la nostra essenza. Un’essenza che portiamo tatuata sulla nostra pelle, sul nostro petto, vicino al cuore, è un tatuaggio che simboleggia il legame che unisce la nostra amicizia e passione per le due ruote, ma andando più in profondità rispecchia perfettamente la nostra filosofia.

Anvil Motociclette
Anvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil Motociclette

Anvil, incudine. Perchè?
Il nostro nome e logo è un’incudine trafitta da una freccia. L’incudine, utensile duro e indistruttibile, come il nostro legame, la freccia, inteso come simbolo della passione che ci ha spinti ad iniziare a costruire moto, a ricercare una perfezione estetica che plasmiamo artigianalmente, con le nostre mani. Il risultato è un vintage restaurato, con il sapore di moto di altri tempi. Il nostro interesse si sviluppa su moto che hanno cambiato il mondo del motociclismo, interveniamo soprattutto su moto anni 70 e 80.

Cerchiamo di captare l’essenza, lo spirito e l’anima della moto dalla quale partiamo, ogni intervento che realizziamo è mirato a valorizzare e risaltare lo spirito che ogni moto possiede, per questo, ogni moto che esce dalle nostra officina è unica e irripetibile. La nostra estetica valorizza i segni del tempo, essa assieme al nero opaco e al trattamento “Wez” che riserviamo alle parti metalliche sono i tre elementi che vanno a contraddistinguere il nostro stile.

Parlateci di come nasce una delle vostre Special.
Le nostre moto nascono dalle fiamme dall’inferno, in un luogo dove si sente ancora il suono cupo e del metallo battuto a mano. La nascita di ogni progetto, varia da moto a moto e da cliente a cliente. Prima di tutto andiamo a studiare le esigenze del cliente, parliamo con esso e decidiamo quale tipologia di moto fa a caso suo, dopo di che passiamo alla fase progettuale su carta, per stabilire la linea estetica che avrà il mezzo. Definita la parte di layout, si passa alla ricerca della moto, all’acquisto e in fine si si butta in officina dalla sera alla mattina.

Siete voi a scegliere il modello o è il cliente a commissionarvi una moto che poi voi recuperate, restaurate e customizzate?
Noi diamo 2 possibilità al cliente: O possiede già una moto (anni 70 e 80) e insieme si progetta la nascita di una Anvil, in base alle sue esigenze e al nostro stile, oppure non ha una moto su cui lavorare, di conseguenza capiamo insieme quale base può fare a caso suo, definita questa, partiamo con la progettazione, ricerca della moto e inizio lavorazione.

Che tipologia di clienti avete?
La nostra clientela è molto trasversale, andiamo a colpire al cuore varie fascie di età e stato sociale. Le Anvil fanno scaturire emozioni sepolte sotto la polvere di vecchi garage dimenticati da tempo, fanno vivere sensazioni uniche e passionali, difficili da ritrovare nelle moto del giorno d’oggi.

Anvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil Motociclette

La richiesta più strana che vi è stata fatta?
Ogni cliente parte con richieste che a primo impatto possono sembrare strane, sta a noi guidarli per far si il tutto sfoci in fonte di ispirazione.

C’è una moto che avete creato e che poi avreste voluto tenere?
Tutte le moto che costruiamo le vorremmo tenere per noi: costruendole con il cuore quando escono dall’ officina è sempre un dramma.

Cos’è Anvil’s tour, quest’anno dove andrete?
Di solito documentiamo tutto con un reportage fotografico “day by day” catturando la quotidianità del viaggio in ogni attimo e situazioni, spesso insolite, degne di racconti vivi nell’immaginario di tempi passati, sussurrati al chiaror della luna. Quest’ anno scendiamo a Senigallia per il Summer Jamboree, dopo di che proseguiamo verso Ancona dove ci imbarcheremo alla volta di Spalato per poi risalire costa della Croazia.

Potete seguire Anvil attraverso il loto sito www.anvilmotociclette.com oppure tramite la pagine facebook www.facebook.com/Anvil.Motociclette

Anvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil MotocicletteAnvil Motociclette

Vota l'articolo:
3.67 su 5.00 basato su 12 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by: the_emperor

    le moto in se non mi piacciono mi sanno un po' troppo di rottame, ma devo dire che i 2 ragazzi hanno tutta la mia stima xkè sono riusciti a fare della loro passione e anche da una semplice intervista questa passione traspare tutta Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    bisogna ammettere che da \"Brutti Sporchi e Cattivi\" si stà migliorando,almeno quì le moto sono più curate…….e non le solite Harley Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    eddaje Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    Bhè il mio Nikname è Olbiker e vedere dei giovani che mettono una passione ed un amore per le 2 ruore per la \"moto\" come si evince nella loro intervista, mi commuove e mi riempie di gioia, non scendo nella retorica di bello o brutto che è solo una opinione personale. il fatto che mi fà veramente impazzire è che dei giovani partono dall\'illuminismo della moto e cioè gli anni 70 per creare le loro creature, (facile con i mezzi di oggi ed i pezzi after-market creare delle special),qui si parte dal pezzo di ferro.. fantastico.. bellissimo…. magico per dei giovani. Coraggio Anvil non mollate rimanete fedeli alle vostre origini di veri motociclist: appunto motocilcisti Anvil Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    Bravissimi, ragazzi siete bravi da far invidia, moto bellissime, complimenti da un 50enne. Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 6 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by: sportmaxx

    bella cosa rimettere in piedi vecchie moto personalizzandole esteticamente, lo fanno molti appassionati, ma prego un po` meno presunzione… creare delle special sul quale apporre il proprio marchio e` ben altra cosa….cominciate a progettare e produrre almeno buoni telai come fecero su moto simili spondon, egli, magni tanto per dirne 3 poi ne riparliamo di marchi e special… altro che tatuaggi e incudini dell`inferno… Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 7 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    ....semplicemente GRANDI!!!!!!!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 8 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by:

    Ciao Sportmax, non capisco dove vedi la nostra presunzione…? Siamo all'inizio di un progetto in cui crediamo e investiamo molti sforzi e tempo, ovviamente abbiamo ancora tantissima strada da fare, moltissime nozioni e da imparare e tante esperienze da vivere per diventare forse un giorno un nome come quelli da te nominati… Per quanto riguarda la produzione di telai…magari dal tuo punto di vista da come hai scritto qui sopra, una special la fa il telaio…xo caro Sportmax rimane il tuo punto di vista. (forse la presunzione stà nel pensare che tutti la pensino come se stessi). Buona giornata Anvil Motociclette Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 9 su Anvil Motociclette: highway to hell!

    Posted by: zcaino

    Io la penso come sportmaxx. Scritto il Date —