Papa Francesco sull'uso del casco: "Non basta il Cielo a proteggere i motociclisti"

Che il casco sia importante quando si è in sella lo sappiamo tutti, ma a ricordarlo ci ha comunque pensato un biker d'eccezione, papa Bergoglio che, durante una iniziativa dell'ACI sulla sicurezza stradale, ha espresso il suo punto di vista sull'argomento.

Papa Francesco con casco

Indossare il casco è un obbligo, a dirlo è il Codice della Strada, oltre che il buonsenso. Nonostante questo, sono ancora molti, troppi, i centauri che non ne fanno uso, mettendo a rischio la loro incolumità e quella delle casse della Previdenza.

A scendere in campo in favore della sensibilizzazione sull'argomento ci ha pensato un testimonial d'eccezione, Jorge Maria Bergoglio. Papa Francesco, durante la sua recente visita a Napoli, ha infatti indossato un casco, prestando la sua immagine ad una campagna sulla sicurezza stradale promossa dall'ACI e dalla curia partenopea.

Come riportato dal Corriere del Mezzogiorno il Pontefice ha affermato che “non basta il Cielo a proteggere i motociclisti”, sottolineando l'importanza, oltre ad una condotta di guida responsabile, dell'utilizzo dei dispositivi di protezione, specie in una regione, la Campania, dove ogni anno si contano decine di biker morti e migliaia di feriti.

I traumi al capo, in particolare, sono infatti responsabili del 70% dei decessi e delle disabilità di chi va in moto (fonte: Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute). Pertanto, quando si è in sella è impostante avere il casco bene allacciato, luci e cervello accesi e che il Cielo ci aiuti!

  • shares
  • Mail