Porte Aperte Aprilia Caponord 1200 Rally

Il 21 e 22 marzo potrete ammirare e provare la nuova Aprilia Caponord 1200 Rally presso le concessionarie Aprilia. Tutti i dettagli del Porte Aperte Aprilia Caponord Rally

Sabato 21 e domenica 22 marzo sarà possibile provare grauitamente la nuova Aprilia Caponord 1200 Rally (che noi abbiamo provato recentemente) la maxi-enduro veneta in vendita da 17.050€. Presso i concessionari Aprilia sarà infatti possibile, previa prenotazione, provare la enduro stradale adatta a tutti i terreni e riccamente equipaggiata.

Aprilia Caponord Rally è una moto eclettica, protettiva e comoda, adatta per qualsiasi tipo di percorso. Le dotazioni sono da prima della classe: ruote a raggi con un'anteriore da 19", nuove borse rigide con cover in alluminio, serbatoio da 24 litri, nuovo parabrezza maggiorato, nuove protezioni per il motore, fari supplementari a LED. E' spinta dal bicilindrico a V da 1200cc ed è dotata di ride-by-wire con tripla mappatura, traction control, cruise control e ABS disinseribile. La nuova Aprilia 1200 Caponord Rally adotta l'esclusivo sistema di sospensioni semi-attive ADD (Aprilia Dynamic Damping).

Aprilia Caponord 1200 Rally: il nostro test su strada

L'iniziativa Porte Aperte dedicata a Caponord 1200 Rally coincide anche con una ricca offerta: la copertura RC per un anno sarà compresa nel prezzo per chi sottoscriverà un preventivo della nuova Aprilia il 21 e 22 marzo e procederà ad acquisto e immatricolazione entro il 30 Aprile. Inoltre Aprilia offre la possibilità di accedere a due alternativi e vantaggiosi piani finanziari per l'acquisto della Rally:
A) un piano a interessi zero con Tan 0% e Taeg max 6,56% valido per le Caponord Rally immatricolate entro il 30 Aprile.
Oppure:
B) un piano finanziario denominato Easy Buy, sempre per le moto immatricolate entro il 30 Aprile (rimborso rateale diviso in due periodi 24+24 mesi. Al termine del primo periodo si può scegliere se saldare con maxi rata finale o proseguire col rimborso dilazionato).

Aprilia Caponord 1200 Rally: il nostro test su strada

  • shares
  • Mail