MotoGP 2015: Aprilia Racing lancia moto e team. Colaninno: "Vogliamo competere con gli Dei"

Colaninno (Presidente e AD del Gruppo Piaggio) e Albesiano (Responsabile Aprilia Racing) hanno presentato programmi e piloti del team Aprilia Gresini Racing per la Premier Class del 2015.

Presentazione Aprilia Racing 2015

Si è svolta poco fa, presso gli studi TV di Sky, la presentazione delle attività racing Aprilia per il 2015: Campionato Mondiale MotoGP, Campionato Mondiale Superbike e Superstock 1000 FIM Cup. Nell'occasione sono state svelate le livree 2015 delle Aprilia RS-GP di Marco Melandri e Alvaro Bautista. Colorazioni in linea con quelle delle Aprilia RSV4 RF del Mondiale SBK.

La stagione 2015 di Aprilia è stata presentata da Roberto Colaninno (Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Piaggio) insieme con Romano Albesiano (responsabile Aprilia Racing) e i piloti delle tre specialità che nel 2015 vedranno impegnate le V4 Aprilia: Alvaro Bautista e Marco Melandri per la MotoGP, Leon Haslam e Jordi Torres per la Superbike, e Kevin Calia e Lorenzo Savadori per la Superstock 1000.


Presentazione Aprilia Racing 2015

L'evento introduttivo della stagione sportiva 2015 di Aprilia Racing è stato presentato da Guido Meda, ormai 'padrone di casa' nella sede milanese di Sky e pronto ad invitare subito sul palco il patron del Gruppo Piaggio, Roberto Colaninno.

Le prime parole sono state giustamente dedicate alla storia e alla grandissima tradizione sportiva del marchio Aprilia, fatto di 54 titoli iridati raccolti con alcuni dei più grandi campioni degli ultimi anni - Valentino Rossi, Max Biaggi, Loris Capirossi, tanto per citarne qualcuno - un palmares strepitoso che conta come ultime gemme il trionfo di Guintoli ed il titolo costruttori nel Mondiale WSBK 2014.

Team Aprilia MotoGP 2015

Presentazione Aprilia Racing 2015

Ad ogni modo, come confermato dallo stesso Roberto Colaninno, lo sguardo di Aprilia è puntato sul futuro, un futuro fatto di avanguardia tecnologica che avrà come massima espressione il ritorno in MotoGP, a partire da questa stagione:

"Quello che vogliamo fare ora è affrontare una sfida ancora più impegnativa. Vogliamo competere con gli Dei, e siamo abbastanza arroganti di pensare di poter vincere. La sfida è introdurre elementi che non ci sono ancora. Il mondo gira sulle cose innovative e tecnologicamente avanzate, e noi sentiamo il bisogno di concretizzare queste esigenze che ancora no hanno una definizione. e' una cosa che abbiamo nel nostro DNA. Vogliamo arrivare ad una nuova frontiera tecnologica, che sia legata a questo mondo [delle moto] ma che allo stesso tempo sia ispirata da altri mondi."

"Ricordo il film 2001 Odissea nella Spazio: quando lo vidi, pensai che si trattasse di una cosa di assoluta fantasia, alla Giulio Verne, ed invece quelle cose tecnologiche che si vedevano nel film, che sembravano futuristiche allora, ora sono già vecchie. Per questo, la nostra avventura in MotoGP potrebbe quasi intitolarsi: '3001: Aprilia nello spazio'."

Presentazione Aprilia Racing 2015

Presentazione Aprilia Racing 2015

Incalzato da Guido Meda per entrare più nei dettagli del piano Aprilia per il progresso tecnologico, Colaninno ha introdotto la nuova partnership con SAP Italia, società leader nell'automazione di processo, spiegando:

"Con questa società ci siamo posti l'obiettivo di concretizzare cose non ancora scoperte, di alto profilo tecnologico, e quando ci riusciremo sarà una grande soddisfazione per noi. come abbiamo fatto con il Piaggio Mp3, una cosa che prima non c'era, che noi abbiamo inventato, e che ha avuto grande successo."

"E' chiaro che in MotoGP non pensiamo certo di arrivare primi quest'anno, ma il nostro obiettivo non può che essere quello di lottare per vincere. L'evoluzione è nel DNA di Aprilia, e per me questo è il senso principale di questa avventura e di questa moto."

"Come avevo detto in occasione dell'ultimo EICMA, l'idea originale era di tornare in MotoGP nel 2016, ma parlandone anche con Albesiano abbiamo poi deciso di accettare subito questa nuova sfida. Siamo consapevoli che quest'anno per noi sarà un anno difficile, sappiamo bene che corriamo il rischio di fare brutte figure, ma questo - mi sia concessa l'espressione - conferma anche la 'virilità' che abbiamo messo in questa avventura. Ed io sono molto felice di essere qui oggi a presentarla."

Presentazione Aprilia Racing 2015

La priorità di Aprilia è la MotoGP. Gli step del progetto Aprilia nella classe regina prevedono un 2015 interamente dedicato allo sviluppo, anche e soprattutto in condizioni di gara, prima di fare debuttare in pista l'anno successivo (2016) un prototipo in configurazione Full Factory. Un progetto ambizioso ma alla portata dei progettisti, dei tecnici e delle strutture Aprilia Racing di Noale. Ne è convinto Romano Albesiano (Responsabile Aprilia Racing):

“Siamo già scesi in pista per i primi test di questa nostra nuova avventura che prende ufficialmente il via oggi. Abbiamo scelto di anticipare il piano di rientro, buttandoci nella mischia già nel Mondiale MotoGP 2015, perché crediamo sia la soluzione certamente più rischiosa ma anche la più corretta per guadagnare al più presto competitività. Sicuramente potevamo evitare la pressione aspettando il prossimo anno, ma non è quello che voleva Aprilia."

"A livello di sviluppo partiamo da solide basi, che sono l’esperienza vincente in Superbike e il progetto ART, l’unica CRT capace di dimostrare un potenziale vicino alle “vere” MotoGP. Questo sarà per noi un anno di test, di sviluppo e per certi versi anche di sacrificio, da sfruttare al meglio in ottica 2016 quando porteremo in pista una vera moto prototipo Aprilia. Non sottovalutiamo le difficoltà di questo impegno ma abbiamo a disposizione tutti gli elementi per poterlo affrontare con successo: una piattaforma tecnologica solida, un reparto corse di altissimo livello e partner che ci supportano in questa nuova sfida”.

Aprilia MotoGP RS-GP 2015

Team Aprilia MotoGP 2015

Per quanto riguarda la nuova sfida che lo attende alla guida del progetto MotoGP di Noale, ed in particolare sul prototipo RS-GP 2015, Albesiano ha aggiunto:

"La base di partenza è quella della moto di serie [la RSV4] e della sua evoluzione CRT, che adesso arriva al Top con questa prima MotoGP e si avvale di tutto il know-how dei nostri tecnici. Il futuro di aprilia è in MotoGP, una sfida difficile e complessa, per la quale abbiamo deciso di iniziare prima del previsto per arrivare il prima possibile al risultato che ci siamo prefissi. Siamo contenti di questa scelta, anche se sappiamo che è piuttosto azzardata, perchè con un 'normale' anno di test il nostro sviluppo sarebbe stato più lento."


Aprilia MotoGP RS-GP 2015

"Il nostro grosso sforzo di quest'anno sarà per la MotoGP. Per noi si tratta di una stagione in cui dovremo accumulare esperienza, ma ci siamo posti anche degli obiettivi sportivi, e secondo me si tratta di puntare alla Top 10 nella seconda parte della stagione."

"Il basamento, il carter-motore della RS-GP è lo stesso della moto di serie, quindi abbiamo lo stesso layout del nostro V4 che viene utilizzato per Superstock 1000, SBK e MotoGP. i piloti così possono crescere sulla stessa piattaforma tecnica, e noi siamo gli unici che hanno questa strategia. E penso che sia importante anche per i nostri clienti, che quando comprano la moto sanno che contiene parte del livello tecnologico della MotoGP."

Team Aprilia MotoGP 2015

Sulla notevole differenza di rendimento fin qui messa in mostra da Bautista e Melandri nei test pre-stagionali - nettamente a favore dello spagnolo - Albesiano ha spiegato:

"Si tratta di situazioni diverse. Alvaro è andato molto bene, ma lui è anche abituato alla MotoGP, e quindi a lavorare con queste gomme e questi freni. per Marco l'adattamento sta procedendo invece in modo piuttosto difficile, ma noi crediamo in lui ak 100%. Per ora non ha ancora trovato il feeling giusto, ma siamo convinti che ne uscirà presto e lo farà anche molto bene."

Team Aprilia MotoGP 2015

Quella di Aprilia è una sfida esaltante intrapresa in partnership con Gresini Racing, struttura fondata e guidata dal due volte Campione del Mondo Fausto Gresini e che vanta una straordinaria esperienza nel Motomondiale, in cui è protagonista dal 1997, avendo conquistato due titoli mondiali e 40 vittorie.

“Il Gruppo Piaggio ci ha offerto l’irrinunciabile opportunità di lavorare a stretto contatto con una Casa costruttrice il cui palmarès parla da solo: questa entusiasmante avventura, che per Aprilia rappresenta il ritorno nella massima competizione motociclistica mondiale e apre un nuovo importante capitolo per la Gresini Racing, viene presentata ufficialmente oggi, ma è un progetto sul quale siamo al lavoro già da mesi. Vogliamo prepararci al meglio a una sfida che si preannuncia difficile, ma allo stesso tempo eccitante; del resto non avrei potuto immaginare niente di più stimolante per chi, come me, vive di passione per le corse: condivido al cento per cento la scelta di Aprilia di buttarsi subito nella mischia."

"Gareggiare contro rivali già estremamente competitivi è senza dubbio un compito difficilissimo, ma è anche la via più breve per fare sviluppo. Inoltre, possiamo contare su due piloti esperti e che conosciamo già molto bene: un altro fattore che ci aiuterà ad accelerare ulteriormente il processo di crescita. La collaborazione con Aprilia ci apre nuove possibilità tecnologiche, a ogni Gran Premio sarà appagante ed emozionante valutare di volta in volta le novità tecniche a disposizione e l’entità dei nostri miglioramenti, frutto dell’impegno di tutto il gruppo di lavoro”.

Presentazione Aprilia Racing 2015

Aprilia MotoGP RS-GP 2015

E' stato poi il turno dei piloti di parlare, a cominciare proprio da Marco Melandri. Inevitabile iniziare dallo scarso feeling che il ravennate ha finora messo in mostra con il prototipo MotoGP di Noale nella pre-season:

"E' vero, ma io vivo comunque con il sorriso, anche se è chiaro che, se le cose non vanno bene, non posso certo essere felice. Per me è stato un inizio difficile, ma penso che sia più corretto dire che abbiamo anticipato i tempi piuttosto, non che siamo in ritardo. Adesso sto cercando di prendere ke cose con calma, per raccogliere dati senza fare casini: penso sia meglio fare dieci giri lenti in più al posto di cadere."

"Adesso è importante raccogliere informazioni per arrivare a capire bene la moto. Io devo sentire che la moto fa quello che voglio, seno non riesco a guidare nemmeno all'80% di quello che potrebbe essere il mio potenziale. Tutto il lavoro che ho fatto finora è stato per capire di più la moto."

"La mia difficoltà più grande sta nella gestione dell'avantreno: non riesco a chiudere le linee come vorrei, non riesco a fare dei giusti angoli di piega in percorrenza, dove mi sembra che la moto sia quasi imprevedibile. La difficoltà sta nelle sensazioni che non riesco a ottenere dalla moto, non è un problema di stile guida. semplicemente, non ho ancora trovato la giusta confidenza."

Presentazione Aprilia Racing 2015

Alvaro Bautista, che ha preso la parola subito dopo il ravennate, è stato sicuramente più veloce del nuovo compagno di colori nelle prime uscite stagionali, ma ha parzialmente confermato le impressioni di Melandri:

"Come ha detto Marco, sul davanti non siamo ancora al 100%. Penso che la base della moto sia molto buona, ma abbiamo ancora bisogno di lavorare su tanti piccoli dettagli per migliorare tutto il pacchetto ed essere veloci. Dobbiamo migliorare anche il comportamento del posteriore, l'elettronica... dobbiamo migliorare in tutti gli aspetti, ma penso anche che sia del tutto normale nella nostra situazione."

"Questo è un anno in cui servirà avere molta pazienza, ma io confido molto in Aprilia. Sarà importante non sbagliare direzione, ma prima o poi arriveremo al livello che vogliamo raggiungere. Avrò con me diversi meccanici con cui ho lavorato negli ultimi anni più altri che sono nuovi, ma vedo già una grande armonia e tanta concentrazione sul migliorare sempre di più. E tra me e gli Ingegneri c'è stato un grande scambio di informazioni."

Aprilia MotoGP RS-GP 2015

Presentazione Aprilia Racing 2015

  • shares
  • Mail