Suzuki, De Puniet: "SBK campionato competitivo e piloti forti"

Superbike 2015 - Randy De Puniet ha iniziato con un settimo posto la sua avventura nel Mondiale SBK che ritiene un campionato molto competitivo e con piloti molto forti

Randy De Puniet - Suzuki - Australia

Bisogna dargli tempo, come confermato da Paul Denning qualche giorno fa "bisogna dargli un attimo di tempo, ma credo che più avanti in stagione sarà davvero competitivo".

L'inizio del Mondiale Superbike di Randy De Puniet mon è stato dei migliori, visto lo spettacolare highside con dolorosa caduta di cui è stato protagonista nei test ufficiali di Phillip Island, pochi giorni prima dell’esordio ufficiale nella competizione. Il portacolori del Team Voltcom Crescent Suzuki è comunque riuscito a correre in Australia chiudendo in 17a e 7a posizione e conquistando i primi punti iridati.

“Qui è molto più tranquillo, molto più famigliare. Devo solo trovare la quadratura del cerchio qui, ma con la squadra mi trovo bene e questa è la cosa migliore. Tutto è diverso ma il campionato è molto competitivo e i piloti molto forti. Non è un gioco. La cosa buona è che conosco molti dei tracciati in calendario. Il livello è alto, quindi se piloti MotoGP o Moto2 vengono qui non può che migliorare ulteriormente. Spero davvero di fare bene, devo adattare il mio stile di guida ma sono pronto a lottare, e ciò è davvero fondamentale.”

Queste le conseguenze dell'incidente di De Puniet: EROE!


via | WorldSBK

  • shares
  • Mail