WSBK: il team Pro Ride Honda assente ad Assen, Alfonsi sarà sostituito

Superbike 2012 - Imola

L'assenza di Lorenzo Alfonsi e della sua Fireblade dal round di Assen, terza prova del Mondiale SBK, non é passata inosservata tra gli appasionati italiani, ma solo nelle ultime ore é arrivata la comunicazione ufficiale che spiega i motivi di questa mancata partecipazione. In pratica, entrambi gli sponsor principali del Team Pro Ride Real Game Honda, ossia Real Game stessa ed Helios, hanno deciso di interrompere contemporaneamente il loro rapporto di collaborazione con il team lucchese, provocando un 'effetto domino' in termini finanziari che ha precluso alla squadra di partecipare al GP d'Olanda.

Il round di Assen é il solo per il quale il team abbia confermato la propria assenza, anche se non é da esclude che il problema possa comprometterne la partecipazione ad altri eventi del calendario, anzi. Pro Ride conferma inoltre che al momento sono in corso trattative per un nuovo pilota (con nuovi sposor) che andrà a sostituire Alfonsi nel resto della stagione, e che l'obiettivo e tornare nel 'circus' della WSBK il prima possibile.

Ovviamente deluso Alfonsi, trentunenne di Sesto Fiorentino, che vede la sua avventura in WSBK interrompersi bruscamente: "Sono contento di aver iniziato questa esperienza nel World SBK con la Pro Ride Motorsports ma con la decisione degli sponsor di ritirarsi, sono venute a mancare le condizioni economiche per andare avanti. Ringrazio comunque il Team e gli sponsors, è un dispiacere non poter proseguire. Continuo con il mio impegno nel Campionato Italiano e speriamo incontrarci ancora in futuro." Leggi le dichiarazioni dell'amministratore delegato di Pro Ride, l'Ing. Marco Nicotari, dopo il 'continua'.

Ing. Marco Nicotari, amministratore delegato Pro Ride srl: "Non c'è tanto da dichiarare. L'unica soluzione lucida è fermare temporaneamente le attività agonistiche della azienda nel WSBK, evitando così ulteriori danni alla immagine e la professionalità sia della azienda che del campionato. Comunque sia, sono grato alla Real Game e alla Helios per il supporto. Sono aziende serie con cui speriamo poter lavorare ancora in un futuro più stabile. Ringrazio alla Infront per aver creduto nelle potenzialità della nostra squadra, aprendo le porte per un possibile rientro ancora quest'anno, e a tutti i nostri sponsors tecnici, per la fiducia di darci appoggi ufficiali, anche se siamo una squadra privata."

"Essendo un ingegnere - ha continuato Nicotari - ho fondato la Pro Ride per avere un spazio dove creare, innovare. Non ci interessa avere niente di pronto e né soluzioni a pacchetto. E quando avremo le condizioni ideali per finalmente provare e sviluppare quello che pensiamo sia la strada giusta, rimetterò il team nuovamente assieme e si riparte. La nostra Honda CBR in versione SBK è una grande moto. La CBR per me è fatta di sfide e possibilità di reinventare, per questo la nostra scelta nella Superbike, presa da ormai 6 anni. E di lì la scelta di utilizzare un pacchetto tecnico unico. Siamo e resteremo Honda.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: