Assen Superpole, Sykes (Kawasaki): e tre! Se piove, corsa da terno al lotto

Superbike 2012 - Imola

E tre! E ad Assen brilla il sole per Tom Sykes e la Kawasaki, eccellenti protagonisti di una avvincente Superpole: 1’35”399, tempone che la dice lunga sullo stato di grazia e sui progressi compiuti dal binomio per tre volte consecutive ai vertici della griglia di partenza. Stando al cronometro, Sykes potrebbe domani andarsene … industurbato: Rea (1’36”432), Smrz (1’36”566), Guintoli (1’36”875) subiscono gap ben oltre il secondo. E i piloti della seconda fila, Checa, Fabrizio, Haslam, Hopkins, viaggiano tutti sopra l’1 e 37.

Ma Assen, si sa, nasconde insidie (non solo per il meteo imprevedibile) capaci di fare saltare qualsiasi pronostico. Quindi tutto è possibile? Sì. Persino una gran rincorsa di Max Biaggi verso il podio. Ovviamente con corsa non bagnata. Altrimenti sarà un terno al lotto, con Checa da podio e capace del "colpaccio". Oggi un plauso va a Rea (Honda), qui particolarmente a proprio agio, e ai “soliti” Smrz e Guintoli, sempre protagonisti nel giro secco e candidati al podio, sul bagnato. Abbottonato Checa, attento a non commettere errori, primo della seconda fila, pimpante Fabrizio, sesto davanti alla BMW ufficiale di Haslam e al ritrovato Hopkins (Suzuki), ottavo tempo.

Solo nono Melandri, in difficoltà nell’interpretare la variabilità delle condizioni della pista. Davvero bravi Salom David e Chaz Davies, primo pilota Aprilia, grazie anche al nuovo volo di Laverty. Tutti i nostri, oltre a Biaggi, dovranno rincorrere da dietro: Badovini (caduto e investito da Berger), Canepa (18°), Giugliano (19°), Zanetti (23°). Il meteo insiste nel prevedere acqua: in tal caso sarà una corsa a eliminazione.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: