WSBK, Melandri pronto per Assen: "Daremo il massimo!"

Superbike 2012 - Imola

Il team BMW Motorrad si prepara al terzo round del Modiale Superbike - in programma questo weekend ad Assen - con rinnovato ottimismo. I due 'terzi posti' colti da Leon Haslam ad Imola (primo 'doppio podio' nella storia del team in un singolo round del campionato) unitamente agli incoraggianti esiti del successivo test sullo stesso circuito sembrano aver dato nuova carica a tutto l'ambiente.

Dopo l'incidente di Phillip Island, Haslam sembra aver completamente recuperato la sua forma e si presenta ad Assen forte del quarto posto nella classifica piloti, a 28 punti dal leader Checa. In classifica Melandri é quinto ad un solo punto dal compagno di squadra, ma é reduce da un deludente weekend imolese che di sicuro alimenterà la sua voglia di riscatto.

"Ho degli ottimi ricordi legati Assen - ha dichiarato il ravennate - é lì che ho vinto il mio primo GP nel Motomondiale, in 125, quando avevo solo 15 anni, e quindi per me é un circuito davvero speciale. Sfortunatamente la pista oggi é molto più corta, e non é la stessa cosa: la 'vecchia' Assen era magnifica. Quella 'nuova' é ok, l'ultima parte é molto bella, ma la prima parte é veramente lenta. Durante i test di Imola abbiamo trovato delle buone soluzioni: mi sento più a mio agio in moto e spero di poter vedere i risultati ad Assen. Mi auguro di poter fare due buone gare e lottare per il podio. Qualunque cosa succederà, io e la squadra daremo il massimo.” Leggi le dichiarazioni di Haslam e Dosoli in vista di Assen dopo il 'continua'.

Superbike 2012 - Imola
Superbike 2012 - Imola
Superbike 2012 - Imola
Superbike 2012 - Imola

Leon Haslam: “Assen é uno dei miei circuiti preferiti, é una pista vecchio stampo che ha una grande storia alle spalle. E' un circuito veloce e scorrevole, che offre sempre gare esaltanti. Inoltre ci sono sempre tanti tifosi che arrivano dall'Inghilterra, e quindi per me l'atmosfera é sempre eccitante. L'anno scorso abbiamo fatto un errore in Gara-1 e sono caduto, ma in Gara-2 siamo finiti nei primi cinque, e quindi credo che la S1000RR possa fare bene ad Assen. Sono impaziente di tornarci con la nuova moto ed il nuovo set-up."

“Durante i primi rounds in Australia ed Italia la RR é stata molto stabile - ha continuato il ventottenne inglese - ma sappiamo dove possiamo migliorare ed su cosa lavorare, per cui sono eccitatissimo all'idea delle gare. Ci stiamo avvicinando sempre di più alla vittoria, e se avremo la possibilità di farlo ci proveremo di sicuro! Ad Imola siamo arrivati a meno di 3 secondi dal gradino più alto del podio, ed eravamo vicinissimi a quelli davanti. Tutto ciò é molto positivo, speriamo di poter continuare così ad Assen."

Andrea Dosoli (Head of Race Operations): "Dopo i due podi di Imola e il positivo test che abbiamo fatto nel lunedì dopo le gare, siamo piuttosto ottimisti per il weekend di Assen. Il ‘TT Circuit’ é una pista storica, con un disegno scorrevole ma anche difficile, con molti cambi di direzione. I piloti devono essere totalmente concentrati e non hanno mai il tempo di respirare. Le caratteristiche del circuito richiedono una moto con grande maneggevolezza, non solo nelle curve veloci ma anche in quelle molto strette, e bisogna sempre essere pronti ad affrontare le imprevedibili condizioni meteo olandesi, comunque siamo tutti pronti per questa grande sfida."

"Entrambi i piloti sono concentrati e molto motivati - osserva Dosoli - Leon e la sua crew vogliono proseguire sulla strada vincente intrapresa a Imola, e con questo approccio saranno sicuramente in grado di combattere per le posizioni che contano ad Assen; Marco é determinato a lasciarsi la deludente esperienza nel suo Gran Premio di casa alle spalle. Ad Imola le circostanze non gli hanno permesso di mostrare il suo talento ed il suo potenziale, ma nel test del lunedì seguente lui e il suo staff hanno trovato una soluzione ai loro problemi. Quindi crediamo che anche lui sarà in grado di competere per finire nei primi tre."

  • shares
  • Mail