Edwards: "La moto migliora sempre di più"


Colin Edwards e il team NGM Mobile Forward Racing confermano quanto di buono fatto vedere durante il fine settimana del Commercialbank Grand Prix of Qatar e, al primo tentativo, trovano subito il miglior piazzamento possibile. La dodicesima piazza dell’americano vale il primo posto nella speciale classifica CRT. Un risultato per molti versi inaspettato e per questo ancor più soddisfacente per il pilota e per il team. Una gara non facile per Edwards che ha accusato qualche problema, ma che ha saputo gestire al meglio il suo prototipo Suter-BMW, portandolo quasi a ridosso delle moto ufficiali.

La partenza è stata un po’ critica, ma una volta in pista sapevo di essere più veloce degli altri e una volta lasciati alle spalle ho iniziato a pensare a fare un buon ritmo" ha detto il pilota texano. "Ho avuto un piccolo problema a metà gara, la moto ha iniziato a fare qualche strano rumore alla curva3 e pensavo fosse colpa mia, ho alzato la moto prima del tempo e credo che questo abbia un po' confuso l'elettronica che non ha saputo come reagire. Questo mi ha danneggiato per un giro, ma poi sono tornato sui miei ritmi finché ho visto Spies davanti a me. Ho pensato avesse dei problemi e ho spinto forte ma non è stato sufficiente”.

Siamo davvero felici del risultato, tutto il team è felice" ha detto il crew chief Kornelis Veldeman. “Sappiamo che c’è ancora molto da fare, possiamo migliorare per avvicinarci alle moto di fabbrica nelle prossime gare, anche se sorprendentemente al termine di questa gara non eravamo così distanti. Per Jerez faremo qualche cambio per essere più pronti a livello di messa a punto“. Il team owner Giovanni Cuzari ha dichiarato soddisfatto: “Sono molto felice di questo fine settimana ricco di emozioni e soddisfazioni. La regola dei tre 1: siamo stati i primi ad annunciare l’ingresso in CRT, la prima CRT in qualifica e la prima CRT in gara”.

  • shares
  • Mail
27 commenti Aggiorna
Ordina: