MotoGP 2012: partito il conto alla rovescia

Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera

Tra un paio di giorni appena (giovedì alle 18:55 ora italiana) si ricomincerà a far sul serio. Il circus del Motomondiale riapre i battenti ripartendo dal secondo titolo di Casey Stoner, autentico mattatore dell'annata passata. Il canguro australiano ha saputo portare subito in trionfo la sua Honda ed annientare la concorrenza degli avversari, mettendo definitivamente a tacere le male lingue sulle sue capacità tecniche e psicologiche. Anzi, la paternità della piccola Ally sembra avergli dato una nuova verve.

Come ormai accade da sei anni a questa parte, si ricomincia proprio dal Qatar, circuito su cui "Crazy" Stoner ha vinto in ogni condizione (di giorno e di notte) e con due moto diverse. Chi lo fermerà? Il solo che sembra in grado di avvicinarsi per continuità e tenacia è il maiorchino Jorge Lorenzo, già campione nel 2010. Poi ci saranno anche l'eterna promessa Pedrosa e l'introverso Ben Spies, che ha avuto modo di assaporare la 1a vittoria. Le Ducati ancora non convincono, nonostante tutte le indicazioni della punta di diamante, Valentino Rossi.

Sarà una stagione importante, con delle novità ma anche con delle assenze. Tutti sappiamo già del cambio dei regolamenti, con il ritorno alle 1000cc ma anche dell'arrivo delle CRT a voler rinfoltire lo schieramento in griglia a tutto vantaggio (?!) dello spettacolo. E chissà se Stefan Bradl sarà il "rookie of the year". Ma sarà anche un campionato privo della Suzuki, altro illustre abbandono dopo quello della Kawasaki di qualche anno fa. E soprattutto, sarà un campionato più triste, e lo dico senza retorica, senza il nostro SuperSic.

Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera
Test MotoGP IRTA Jerez de la Frontera

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: