Honda NC 700X 2012: il video Test di Motoblog

Dopo il primo test della nuova Honda NC700X vi proponiamo anche un video che mostra la moto in azione e racconta i suoi dettagli tecnici e dinamici e che segue il primo video sui contenuti della moto realizzato ad Eicma 2011.

215 kg in ordine di marcia per lei, che si affiancano ai 38,1Kw del suo propulsore erogati a 6.250g/m e alla coppia di 62Nm a 4.750g/m, il motore bicilindrico da 700cc è tutt’altro che sportivo e mai aggresivo, spinge bene da 2.000 a 6.300 giri, senza mai impressionare per verve o cambio di tonalità. Ad impressionare positivamente invece sono altri aspetti quali il prezzo, da record di 6.590 euro per la versione manuale (ma dotata già di frenata combinata C-ABS), il consumo si aggira sui 27,9 km/l (valori dichiarati e rilevati in un ciclo wmtc), la buon qualità costruttiva e l’avantreno solidissimo e preciso anche alla massima piega alle alte velocità.

Per il resto si apprezzano le sospensioni a corsa lunga ma non eccessivamente cedevoli, la maneggevolezza alle basse andature e una propensione per il turismo a medio raggio, ottima la soluzione del vano porta casco ricavato al posto del serbatoio che può alloggiare un casco integrale o molte altre cose, utilissimo nel traffico urbano. Questo vano se accoppiato ad un bauletto posteriore rende la moto in grado di garantire ottima capacità di carico anche senza le valigie laterali che nel traffico urbano penalizzano l’ingombro laterale.

TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012

Come è fatta


TEST Honda NC700X 2012

Ricordiamo che questa moto (che potrà essere guidata con patente A2) è in grado di offrirsi ad un prezzo così contenuto poiché sfrutta una piattaforma unica con altri due modelli del gruppo quali la piccola naked NC700S e lo scooter Integra. Una sinergia che da un lato pone dei forti vincoli tecnici e estetici ai tre modelli (come ad esempio l’utilizzo dello stesso faro) ma dall’altro permette di ottenere dei mezzi estremamente concorrenziali anche rispetto a modelli di ben più basso contenuto tecnologico. Il carattere del motore e il sound sono molto simili a quelli di un bicilindrico a V di 90° questo è ottenuto grazie allo sfasamento dei perni di biella dell’albero motore di 270°, buona l’abitabilità anche per i più alti.

Interessanti e molto belli alcuni accessori come le appendici poste sotto il motore che proteggono i carter e riparano i piedi del pilota da freddo e pioggia, quasi indispensabile invece il parabrezza più ampio che garantisce una migliore protezione aerodinamica. Due vezzi che rendono più bello il profilo della moto sono invece il roll bar salva carenatura e le luci ausiliarie. Disponibili a richiesta anche le manopole riscaldate mentre la versione con cambio doppia frizione avrà un costo di 1.000€ superiore, quindi partirà da 7.590 euro f.c. anche questa a buon mercato se pensiamo che molti scooteroni di 400cc raggiungono prezzi molto simili e spesso superiori!

I consumi da record invece sono ottenuti con un attento studio della camera di combustione, ottimizzata al massimo per l’efficienza ai medi e bassi regimi, così come la fasatura dell’albero a camme e la forma dei condotti di aspirazione e scarico. Il motore è un corsa lunga, con l’alesaggio di dimensioni inferiori rispetto alla corsa, non vibra eccessivamente ma non ama troppo superare i 6.000 giri al minuto, anche perché interviene il limitatore poco prima dei 7.000 giri. In compenso sembra perfetto sia per i neo motociclisti, tanto per coloro che desiderano un passaggio dallo scooter alla moto.

TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012

La Guida

TEST Honda NC700X 2012

Ideale nel traffico urbano, soprattutto se scelta con cambio doppia frizione (non ancora disponibile e che quindi proveremo nei prossimi mesi) la NC700X sa cavarsela egregiamente e sfoderare una grande percorrenza di curva nei percorsi guidati ricchi di curve da raccordare in sequenza in terza e quarta marcia. Qui viene alla luce la bontà della sua ciclistica, molto promettente anche chiave turistica grazie ai cerchi da 17 pollici e ai pneumatici prettamente stradali Metzeler Roadtec Z8, misure meno adatte all’utilizzo in fuoristrada ma la coppa dell’olio non troppo alta non faceva certo pensare ad un vero uso fuoristradistico del mezzo.

Infine i freni, che si dimostrano più potenti ed efficaci di quanto il mono disco da 320mm anteriore farebbe supporre, anche nelle pesanti staccate in discesa, in quinta e sesta marcia la moto fornisce una valida decelerazione, occorre però tirare con decisione la leva perchè la risposta dell'impianto è volutamente dolce e poco aggressiva nella prima parte di corsa della leva.

Ottimo invece il funzionamento della frenata integrale C-Abs, azionando il solo freno posteriore infatti si trasmette una larga parte della potenza frenante anche sulla ruota anteriore per una risposta sicura e molto incisiva della frenata. Una moto destinata ad un motociclista giovane o che non cerca le prestazioni, eppure la sua ciclistica sana, l'avantreno precisissimo e molto solido e la buona luce a terra permettono ai più esperti di godere di una ottima guidabilità soprattutto sui percorsi più tortuosi, ricchi di apri chiudi e con traittorie tutte da raccordare.

TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
TEST Honda NC700X 2012
Live Test Honda NC700X

Conclusioni


TEST Honda NC700X 2012

In definitiva Honda prova ad accontentare un tipo di utente lontano per scelte e filosofia sia alle sue sportivissime CBR RR sia alle naked stradali, un crossover che disegna un segmento trasversale in cui molti motociclisti potranno forse trovare la propria identità. Questo senza dimenticare l’eccellente rapporto qualità prezzo che appare forse come la chiave vincente per rilanciare un mercato motociclistico che ha bisogno di nuova linfa e di nuove categorie di giovani motociclisti.

Del resto la necessità primaria sembra proprio quella di avvicinare al mondo delle moto nuovi motociclisti, e dal momento che le formule già percorse sembrano funzionare poco è intelligente ampliare la lista delle proposte, del resto oggi si producono moto eccezionali, sportive potentissime e efficienti, giunte ad un livello di tecnologia pazzesco. Basti pensare che la CBR 600 RR è oggi ben più leggera delle sportive quattro cilindri 400cc di qualche anno fa (oggetti del desiderio e quasi venerati come la ZXR400, CBR400RR o VFR400R), rispetto a queste è anche più maneggevole e enormemente più potente eppure le sue vendite non smettono di diminuire.

Abbiamo sul mercato naked affascinanti potenti e velocissime eppure la loro sorte non è diversa. Ben vengano quindi proposte come la NC700X come ulteriore arma contro la crisi, perchè al prezzo contenuto permette di associare altri aspetti importanti quali consumi e costi di esercizio minimi e la possibilità di avere un'unico mezzo e non dover ricorrere alla moto per le gite fuori porta e lo scooter in città.

Ancora più probabilmente la NC700 (S e X) saranno i mezzi giusti per molti scooteristi indecisi nel passaggio verso una moto, restii fino ad oggi nel dover rinunciare ad alcuni benefit riservati allo scooter ( a parte la Aprilia Mana) come una buona capacità di carico e l'assenza della frizione. A proposito di scooter, la versione DCT con cambio semiautomatico si guida con la patente A2 automatica, vale a dire che è sufficiente aver sostenuto l'esame con uno scooter di potenza adeguata per poterla guidare.

Live Test Honda NC700X
Live Test Honda NC700X
Live Test Honda NC700X
Live Test Honda NC700X

Pregi e Difetti

TEST Honda NC700X 2012

Piace
Coraggio e innovazione nel proporre qualcosa di diverso
Praticità e funzionalità a 360°
Prezzo e consumi da record
Avantreno solido e preciso
Lista accessori
Facilità di guida e maneggevolezza

Non Piace
Regime di rotazione limitato
Pulsante clacson un pò voluminoso
Utilizzo in fuoristrada limitato

Lista accessori a richiesta

TEST Honda NC700X 2012

Bauletto portaoggetti da 35 litri
Bauletto portaoggetti on/off da 45 litri
Kit borse laterali da 29 litri
Pannello decorativo kit borse laterali
Borsa interna per il bauletto portaoggetti da 35 litri
Borsa interna per il bauletto portaoggetti da 45 litri
Set borse interne per le borse laterali
Parabrezza alto
Pannelli laterali cupolino
Kit deflettore aerodinamico per le gambe
Kit deflettore aerodinamico per i piedi
Kit fendinebbia a LED
Kit protezioni tubolari
Kit manopole riscaldabili
Presa corrente a 12 V
Cavalletto centrale
Allarme antifurto
Lucchetto a U

Scheda Tecnica


TEST Honda NC700X 2012

MOTORE
Configurazione 4T, bicilindrico parallelo, 8 valvole SOHC, raffreddato a liquido
Cilindrata 670 cm3
Alesaggio x Corsa 73 x 80mm
Rapporto di compressione 10,7 : 1
Potenza max 35 kW (47,6 CV) a 6.250 min-1 (95/1/EC) *38,1 kW (51,8 CV) a 6.250 min-1 (95/1/EC)
Coppia max 60 Nm a 4.750 min-1 (95/1/EC) *62 Nm a 4.750 min-1 (95/1/EC)

ALIMENTAZIONE
Carburazione Iniezione elettronica (PGM-FI)
Diametro corpo farfallato 36 mm
Filtro dell'aria 5,8 litri
Sapacità serbatoio carburante 14,1 litri
Consumo di carburante (standard WMTC) 27,7 km/l - 27,9 km/l (versione Dual Clutch Transmission)

IMPIANTO ELETTRICO
Accensione Digitale transistorizzata a controllo computerizzato, con anticipo elettronico
Anticipo d'accensione 12° BTDC (minimo) ~ 20° BTDC (6.600 giri/min)
Candela IFR6G-11K
Avviamento Elettrico
Capacità batteria 12 V-11AH

TRASMISSIONE
Frizione Multidisco in bagno d’olio *Doppia, multidisco in bagno d’olio
Funzionamento frizione Manuale, a cavo *a comando robotizzato, modalità MT/AT(Drive, Sport)
Cambio A 6 rapporti
Trasmissione finale Catena

TELAIO
Configurazione A diamante; in tubi in acciaio

CICLISTICA
Dimensioni (LxLxA) 2.210 mm x 830 mm x 1.285 mm
Interasse 1.540 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 27°
Avancorsa 110 mm
Raggio di sterzata 3m
Altezza sella 830 mm
Altezza da terra 165 mm
Peso in ordine di marcia (con il pieno) 214 kg (A: 102 kg; P: 112 kg) *218kg (A: 104 kg; P: 114 kg)
Massima capacità di carico 209 kg

SOSPENSIONI
Tipo Anteriore Forcella telescopica da 41 mm, escursione 153,5 mm
Posteriore Monoammortizzatore con Pro-Link, escursione 150 mm

RUOTE
Tipo Anteriore a 10 razze in alluminio pressofuso - Posteriore a 10 razze in alluminio pressofuso
Cerchi Anteriore 17M/C x MT3.50 Posteriore 17M/C x MT4.50
Pneumatici Anteriore 120/70-ZR17M/C (58W) Posteriore 160/60-ZR17M/C (69W)
Pressione Anteriore 250 KPa - Posteriore 290 KPa

FRENI
Tipo Anteriore Disco wave da 320 mm, pinza a 3 pistoncini, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS
Posteriore Disco wave da 240 mm, pinza a 1 pistoncino, pastiglie in metallo sinterizzato, C-ABS

*Versione DCT

Prezzo: 6.590€ f.c. (7.590€ versione DCT)

TEST Honda NC700X 2012

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: