SBK, David Salom a Motoblog: "Dal 2015 le moto meno importanti rispetto al pilota"

Intervista con il pilota spagnolo, campione della classe EVO 2014, alla vigilia della nuova stagione con il team 'satellite' Kawasaki Pedercini.

001 david salom

SBK 2015 - In occasione della recente Festa di Natale Nolangroup, tradizionale adunata dei testimonials Nolan per lo scambio di auguri, abbiamo avuto l'occasione di scambiare due chiacchiere con David Salom, 30enne pilota spagnolo che lo scorso anno si è aggiudicato il titolo della appena nata e già defunta classe EVO della Superbike con la ZX-10R EVO del Kawasaki Racing Team.

Il regolamento tecnico 2015 della WSBK, che in pratica riunisce di nuovo le classi EVO e Superbike in un'unica categoria, farà sì che Salom rimarrà l'unico Campione del Mondo EVO della storia, ma la conquista del titolo ha comunque garantito allo spagnolo i favori del management Kawasaki. Nel 2015 Salom sarà infatti di nuovo in pista con la Ninja 1000 ma sotto le insegne del Team Pedercini, ora 'team satellite ufficiale' della casa di Akashi, il che dovrebbe garantirgli un ottimo livello di supporto da parte della casa madre. Per Salom si tratterà comunque di un 'ritorno' nel team di Volta Mantovana, per il quale aveva già corso nel 2009 e nel 2012.

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Salom ha potuto festeggiare il titolo EVO solo nell'ultimo round di Losail, ma il suo dominiio sulla categoria è stato piuttosto netto anche alla luce dell'infortunio alla mano destra, operata a Luglio, che dopo un nuovo infortunio a Magny-Cours lo aveva costretto a saltare i due rounds precedenti all'appuntamento in Qatar. E la nostra intervista non poteva quindi che iniziare con una domanda sulle sue attuali condizioni fisiche:

Innanzitutto David, come stai?

"Bene, tutto bene. Adesso sono recuperato, i problemi che avevo alla mano sono ormai superati. Dopo un mese quasi 'di vacanza' dopo la stagione, anche se ho dovuto partecipare a diversi eventi, adesso sono tornato ad allenarmi e ormai sono pronto."

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Nell'ultimo anno, nella classe EVO, anche per via del sistema di attribuzione dei punti, ha avuto una vita tutto sommato facile. Canepa si era 'fatto sotto' nelle ultime gare, sfruttando anche la tua assenza per infortunio, ma il titolo della EVO non è mai stato veramente in discussione...

Non è stato 'molto facile' perchè oltre a Niccolò [Canepa] c'erano Sylnain [Barrier], Leon [Camier] ed altri con moto davvero molto veloci. Però è vero che la nostra prima parte di campionato è stata molto buona, senza nessuna caduta e senza perdere punti, finendo sempre le gare, e penso che quello ci ha portato ad avere tanti punti per il finale di campionato. E così siamo riusciti a rimanere in testa. Gli altri hanno fatto qualche errore, e a quel punto lì noi avevamo già un buon vantaggio."

Come hai visto quest'anno il livello delle moto EVO rispetto alle superbike 'full-spec'?

"Penso che il livello delle moto EVO, tutto sommato, sia stato piuttosto buono, perchè siamo sempre stati piuttosto vicini alle Superbike. Su alcuni circuiti eravamo a meno di un secondo da loro. Non si sa bene, è difficile da dire, ma contando di avere quasi 30 CV in meno penso che abbiamo fatto una buona stagione, abbastanza vicini alle Superbike.

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Come credi che sarà invece il livello delle moto nel 2015, con il nuovo regolamento che riduce il tutto ad un unica classe?

"Ora il divario tra le moto che erano EVO e quelle che erano superbike si assimilerà un po' perchè ci sarà una sola categoria. Sono sicuro che questo sarà molto buono per creare spettacolo, per avere più emozioni nelle gare, e questo perché le moto non saranno più tanto importanti rispetto al pilota."

Ti sei già posto degli obiettivi per il prossimo anno?

"E' difficile darsi ora un obiettivo perché sarà una situazione totalmente nuova. Sarò pilota ufficiale in una squadra satellite, il team Pedercini, e per ora posso solo dire che mi piacerebbe essere il più avanti possibile. Naturalmente, sappiamo che arrivare al podio sarà comunque molto, molto difficile, però se riuscissi ad arrivare costantemente tra il 5° ed il 10° posto sarebbe un buon risultato."

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Prima di trovare l'accordo con Pedercini era comunque tue intenzione rimanere con Kawasaki o hai valutato altre offerte, magari da altri campionati?

"No. Kawasaki mi ha fatto questa offerta e io ho accettato. Ormai sono da tanti anni con loro e ho deciso di rimanere perchè mi piace, mi piace come si lavora, mi piace la moto. E' vero che ho ricevuto qualche offerta per andare in Moto2, ma io credo di essere più forte in questo campionato."

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Ne approfitto per chiederti un parere anche sulla prima stagione di tuo cugino Luis Salom in Moto2, che l'anno scorso aveva fatto molto bene in Moto3 ma quest'anno non è stato altrettanto brillante nella middle class del Motomondiale con il team Pons...

"Luis ha fatto un anno di transizione. E' stato abbastanza difficile per lui perchè non è arrivato ad avere il giusto livello di confidenza con la moto e con il team, però penso che l'anno prossimo, rimanendo ancora con il team Pons, potrà fare bane, anche se non sono sicuro che sia stata la cosa migliore per lui."

Come passerai il periodo natalizio? hai qualcosa di particolare in programma?

"Me ne starò con la famiglia a Maiorca, dove abito, come sempre. Mi piace molto trascorrere le vacanze natalizie in famiglia perché dopo sono in giro tutto il resto dell'anno. Quindi, quando ne ho l'opportunità, mi piace passare il tempo con loro."

David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

Guarda le foto di David Salom - SBK 2014 - Kawasaki Racing Team

  • shares
  • +1
  • Mail