BMW R 1200 R MY 2015: la roadster ringiovanita

(continua da pagina 1 )

La Tecnica della BMW R 1200 R MY 2015

BMW R 1200 R MY 2015: la roadster ringiovanita

Come abbiamo detto, anche questa nuova roadster ha avuto la possibilità di giovare delle doti del bicilindrico Boxer da 1170 cc raffreddato ad aria/liquido e capace di 92 kW (125 CV) a 7.750 g/min e di una coppia massima di 125 Nm a 6.500 g/min. Troviamo adesso anche un nuovo impianto di scarico 2 in 1 con un nuovo terminale che punta verso l'alto. Il propulsore riceve inoltre un air box rivisitato, nuovi cornetti di aspirazione e il radiatore montato centralmente subito davanti ai due cilindri che sporgono.

La centralina elettronica, come su gran parte dei modelli dell'Elica, permette all'utente di usufruire delle modalità di guida “Rain” e “Road”, alle quali vanno aggiunte come optional le modalità "Pro", ovvero Dynamic (la più sportiva) e User, che consente all'utente di personalizzare a proprio piacimento il riding-mode e di settare il DTC (controllo trazione). Di serie troviamo poi l'immancabile sistema ABS e il controllo di stabilità ASC.

La struttura portante della nuova R 1200 R è un nuovo telaio a doppia trave in tubi d’acciaio che sfrutta il bicilindrico Boxer come elemento portante. Il reparto sospensioni, all'anteriore, abbandona il tradizionale Telelever per lasciare spazio ad un'efficientissima forcella telescopica upside-down. Rimane invece il validissimo Evo Paralever sul retrotreno. Il reparto freni, marchiato Brembo, si avvale di un doppio disco da 320 mm con pinza radiale fissa a quattro pistoncini all'anteriore e di un disco da 276 mm con pinza flottante a due pistoncini al posteriore.

Come optional, è possibile adottare il sistema Dynamic ESA (Electronic Suspension Adjustment), che consente la regolazione elettronica delle sospensioni integrando i riding-mode “Road” e “Dynamic”. Questo moderno sistema consente di aumentare il piacere di guida e di raggiungere maggiori performance sfruttando appieno tutte le potenzialità della moto.

I sensori che leggono l'escursione della molla posteriore trasmettono le informazioni ad un Sensor Box che, rilevando inoltre l'inclinazione, permette alla sospensione di adattarsi ad ogni tipo di guida autonomamente e in pochi millesimi di secondo sfruttando le moderne valvole di regolazione a controllo elettrico.

Il Design della BMW R 1200 R MY 2015

BMW R 1200 R MY 2015: la roadster ringiovanita

Non c'è dubbio, la "vecchia" R 1200 R è lontana anni luce da questo nuovo modello. Sopratutto stilisticamente! La nuova roadster bavarese si avvale di un design prettamente votato alla dinamicità. E' muscolosa, ben scolpita e aggressiva in ogni sua forma questa nuova R 1200 R 2015.

Il progetto finale deriva da un concept cattivissimo che concentrava tutta la sua essenza nella parte centrale. La coda è snella, corta e che punta verso l'alto. Grande e ricco di nervature il serbatoio da 18 lt. Le linee laterali convergono verso l'anteriore incrementando il concetto di dinamicità.

All'anteriore troviamo un nuovo faro dalla forma inedita in casa BMW, forse un po' vicino alle linee dettate negli ultimi anni dalle naked giapponesi. La moto mantiene comunque un look personale e molto ricercato. Il faro, dotato di luci di posizione a LED dalla forma che ricorda una "H", è stretto dalle due canne della forcella e, al di sopra, troviamo il nuovo quadro strumenti analogico/digitale.

La strumentazione si avvale infatti del nuovo display TFT con sensore luce che assicura l’adattamento automatico della luminosità alle condizioni di luce esterne e la commutazione automatica tra design diurno e notturno. Di serie troviamo il computer di bordo che consente di visualizzare tutte le informazioni attraverso tre diversi stili, a seconda delle preferenze dell'utente.

Sulla sinistra troviamo il tachimetro analogico, mentre il display ci permette di conoscere: chilometri totali, Trip 1 e Trip 2, autonomia, temperatura esterna, temperatura motore, consumo medio, velocità media, data, livello olio, controllo pressione pneumatici RDC e setup.

Rispetto al serbatoio, la coda è più bassa ma rivolge la punta verso l'alto, ospitando una generosa sella per il passeggero. Un po' in contrasto con il design della moto le maniglie passeggero ancorate al telaietto posteriore. Stretto e piatto il codone, al di sotto del quale è stato posizionato un piccolo ma efficace STOP a LED.

Pregi & Difetti

BMW R 1200 R MY 2015: la roadster ringiovanita

Piace

Design
Coppia
Precisione di guida
Comfort
Elettronica
Tenuta sul bagnato

Non Piace

Pedane troppo scivolose se bagnate
Design maniglie passeggero

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: