Checa: "sono caduto perchè ho cercato di superare il limite"


La prima tappa del campionato Mondiale Superbike 2012 sul circuito di Phillip Island è stata una giornata dalle alterne fortune per Carlos Checa ed il team Althea Racing: dopo una caduta nella prima manche, Carlos ha dominato la seconda gara per vincerla in sella alla sua Ducati 1198 con quasi sei secondi di vantaggio!

In gara uno ho fatto la più brutta caduta da quando corro con la Ducati. Ero sotto pressione ed ho cercato di forzare un poco troppo. E' difficilissimo trovare il limite esatto della moto, della pista e anche di me stesso. Oggi ho superato quel limite e sono caduto" - ha ammesso Carlos Checa - "Però la squadra ha fatto un lavoro fantastico ed ha preparato una moto che mi ha consentito di vincere gara due. Nella seconda manche, sono partito forte e quando ho visto che Max era uscito di pista ho spinto al massimo per andare in testa e vincere la gara. Biaggi ha recuperato moltissimo, ma io sono riuscito a mantenere un buon ritmo ed ho portato a casa una vittoria molto importante per me e per la squadra”.

Una buona prestazione anche per il ‘rookie’ del team, Davide Giugliano, che ha guadagnato i suoi primi punti in campionato, chiudendo le due manche in nona e tredicesima posizione rispettivamente. Grazie alla vittoria di oggi, Checa si trova quarto nella classifica generale con 25 punti mentre i 10 punti di Giugliano lo posizionano 12mo alla fine di questo primo round del campionato. La Ducati, avendo guardagnato 41 punti oggi, e’ in seconda posizione nella classifica costruttori.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: