WSBK Phillip Island, "griglia" senza Superpole con Sykes, Biaggi, Checa, Smrz in prima fila

Superbike 2012 - Test Phillip Island Day 2

Come più volte scritto, la prima Superpole stagionale del WSBK è stata cancellata a causa del tragico incidente avvenuto al secondo giro della gara del Campionato Superstock australiano in cui, in una collisione fra tre piloti, ha perso la vita il 17enne Oscar McIntyre. La tragedia non ferma, però, il programma della prima tappa iridata della SBK 2012. Senza l’effettuazione della Superpole, la griglia di partenza delle due gare Superbike di domani è determinata dalla classifica combinata delle due sessioni di qualifica.

Così, partirà in pole - per la terza volta in carriera – l’inglese Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), con accanto Max Biaggi (Aprilia Racing), Carlos Checa (Althea Racing Ducati) e Jakub Smrz (Liberty Racing Ducati), poker d’assi della prima fila. Guintoli apre la seconda fila davanti al … sorprendente Camier sulla Suzuki inglese (chi l’avrebbe detto? ..) e all’ancor più sorprendente Canepa (Ducati), che ha relegato il fortissimo Rea nella chiusura della seconda fila. Terza fila con Berger, confermatosi in crescita, Fabrizio, primo dei piloti Bmw, Laverty e Haslam, davvero straordinari, entrambi in pista pur in condizioni fisiche menomate.

Solo primo della quarta fila Melandri, che ha faticato a trovare la quadra della sua Bmw factory ma il cui tempo non dice l’effettivo potenziale di un binomio molto competitivo in corsa. Poi Giugliano, attesissimo dopo cadute ed exploit. Fin troppo in ombra, per ora, Lascorz, Aoyama, Badovini, e gli altri nostri debuttanti Zanetti e De Rosa. Certo è che siamo di fronte a una griglia “anomala”, penalizzata dalla mancata Superpole.

Gara uno e gara due saranno un terno al lotto: bagarre assicurata per la vittoria, per il podio, per la top ten. Alla fine, analizzando il passo di prove e qualifiche, il pronostico per la vittoria si restringe a Checa, Biaggi, davvero determinatissimi e incisivi, con possibili inserimenti di Rea, Melandri, Sykes. Terranno alla distanza Haslam e Laverty? Fabrizio riuscirà a domare i giovani Giugliano e Canepa? Smrz e Guintoli saranno temibili anche in corsa come in prova? Questi e altri sono i motivi pepati che rendono la corsa di PhillipIsland un appuntamento da non perdere.

Superbike - Phillip Island - schieramento di partenza
1. Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1'31.323
2. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'31.477

3. Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'31.621

4. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'31.783

5. Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1'31.832

6. Camier L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'31.904

7. Canepa N. (ITA) Ducati 1098R 1'31.953 

8. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'31.959

9. Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1'31.966

10. Fabrizio M. (ITA) BMW S1000 RR 1'32.068

11. Laverty E. (IRL) Aprilia RSV4 Factory 1'32.069

12. Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.082

13. Melandri M. (ITA) BMW S1000 RR 1'32.123

14. Giugliano D. (ITA) Ducati 1098R 1'32.198

15. Davies C. (GBR) Aprilia RSV4 Factory 1'32.338
16. Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1'32.411 

17. Aoyama H. (JPN) Honda CBR1000RR 1'32.576
18. Staring B. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1'32.613

19. Salom D. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1'32.640

20. Badovini A. (ITA) MW S1000 RR 1'32.703
21. Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1'32.782
22. Brookes J. (AUS) Suzuki GSX-R1000 1'33.384

23. Aitchison M. (AUS) BMW S1000 RR 1'33.396

24. De Rosa R. (ITA) Honda CBR1000RR 1'33.401

25. Johnson D. (AUS) BMW S1000 RR 1'33.816

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: