Max Biaggi: "era logico sospendere la sessione"

Max Biaggi - Eugene Laverty - Test SBK Phillip Island

Ogni dichiarazione sembra superflua – la prima reazione di Max Biaggisiamo molto amareggiati per quanto successo, non conosciamo i dettagli ma è sembrato logico sospendere la sessione. Partiremo per le gare in seconda posizione, penso che la Superpole non avrebbe cambiato molto gli equilibri emersi durante le prove. Il mio obiettivo è partire bene e puntare a due buoni risultati, il lavoro svolto in questi giorni sembra potercelo permettere”.

Come già sapete, la Superpole in programma oggi pomeriggio sul circuito australiano di Phillip Island è stata cancellata. Nel corso della prima prova del campionato nazionale Superstock 600, un grave incidente al secondo giro dei 12 in programma ha coinvolto tre piloti e causato quindi la sospensione della gara. Purtroppo il diciassettenne Oscar McIntyre è deceduto in seguito alle lesioni riportate, mentre gli altri due piloti coinvolti non sono in pericolo di vita.

Le condizioni fisiche di Eugene Laverty sono migliorate dopo la caduta di ieri. Il pilota nordirlandese ha svolto il programma previsto, ottenendo nelle qualifiche l’undicesima prestazione che definisce anche la sua posizione di partenza in griglia. “Oggi è andata molto meglio, ieri è stato un completo disastro con la caduta forse favorita dalla non perfetta condizione della mia mano. Sono riuscito a girare su buoni tempi stamattina, grazie anche all’aiuto della Clinica Mobile”.

Max Biaggi - Eugene Laverty - Test SBK Phillip Island
Max Biaggi - Eugene Laverty - Test SBK Phillip Island
Max Biaggi - Eugene Laverty - Test SBK Phillip Island
Max Biaggi - Eugene Laverty - Test SBK Phillip Island

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: