Caro Benzina: aumenti in corso in tutta Italia, superato l'1,80 al litro

Era da un po' che non parlavamo dell'ennesimo rincaro della benzina sul territorio nazionale. L'ultimo significativo aumento risale all'entrata in vigore del Decreto Salva Italia con l'aumento dell'Iva al 21%, ma il governo aveva avvisato che ci sarebbero stati ulteriori incrementi del prezzo al litro. Proprio in questi giorni lo stivale è investito da un'ondata di aumenti che portano il prezzo medio rilevato oltre l'1,80, precisamente a 1,809 € per ogni litro di benzina verde.

Eni e tutte le più grosse compagnie propongono aumenti di circa 0,6 centesimi, e il diesel è stato calcolato a 1,752 € di media nelle stazioni di servizio dei grandi petrolieri. Andando oltre i soli aumenti di questo fine settimana, sono stati registrati aumenti di 4,4 centesimi a partire dal primo febbraio, in linea con gli aumenti internazionali (cresciuti sul suolo europeo di 4,3 centesimi al litro). Il prezzo alla pompa del gasolio è invece aumentato complessivamente in febbraio di 2,1 centesimi, a fronte di un aumento delle quotazioni pari a circa 3,5 centesimi (35 euro per mille litri).

Il record della regione con le pompe più cara appartiene alle Marche, a un passo da 1,88 euro/litro, mentre si risparmia un po' di più in Veneto con 1,774 di media. Come recita la pubblicità, "fermate uno cane e tutte le sue zampe!"

  • shares
  • Mail
23 commenti Aggiorna
Ordina: