Checa: “Abbiamo lavorato bene." - Giugliano: "Non è andato per niente male"

Carlos Checa e Davide Giugliano a Phillip Island

Il team Althea Racing ben ha iniziato il weekend australiano dove domenica si corre il primo round del Campionato Mondiale Superbike 2012 (commento sulle qualifiche). A grande sopresa il giovane Davide Giugliano ha chiuso le prime qualifiche in terza posizione, seguito da Carlos Checa, quarto. Il campione del mondo in carica (Checa), ha ottenuto il miglior tempo nelle libere del mattino. Nelle qualifiche del pomeriggio ha tenuto un buon passo durante tutta la sessione un dato che, su di un asfalto molto caldo (53˚C), fa ben sperare per le gare di domenica.

Dopo aver trovato un buon setting nelle prove della mattina, Giugliano ha potuto fare uno step convincente a metà della sessione piazzandosi nelle prime posizioni insieme al suo compagno di squadra. Entrambi i piloti Althea hanno scelta la gomma più adatta alla condizioni e, come conseguenza, alla fine delle qualifiche Guigliano si e’ aggiudicato la terza posizione con un tempo di 1’32.1, seguito da Checa in quarta (1’32.2).

“Non e’ andato per niente male. Avevo perso un po’ di feeling nella sessione di questa mattina ma, con l’aiuto del team, sono riuscito a ritrovarlo nel pomeriggio. - ha dichiatato Davide Giugliano - Concentrandoci su quello, non abbiamo potuto lavorare molto sul passo di gara, ma lo faremo domani. Ho avuto anche l’aiuto di Carlos per poter mettere insieme alcuni buoni giri e sembra che io abbia il potenziale per andare forte. Adesso devo trovare più costanza di rendimento, ma non è una cosa semplice perché ancora non disponiamo dei giusti riferimenti. Abbiamo lavorato tanto; vedremo cosa succede domani ma oggi andiamo a casa molto contenti.”

Oggi a Revolver su Virgin Radio (condotta da DJ Ringo con Giovanni Di Pillo) dalle 14 alle 16, Davide Giuliano verrà svegliato ed intervistato per capire dalla sua voce
che effetto fa stare davanti ai mostri sacri della SBK.

Carlos Checa e Davide Giugliano a Phillip Island
Carlos Checa e Davide Giugliano a Phillip Island

“Abbiamo lavorato bene. - gli fa eco Carlos Checa - A parte la scivolata ovviamente; ho perso il posteriore, forse a causa della gomma consumata, e non sono riuscito a stare in pista. Però tutto sommato sono stato fortunato a non finire contro il piccolo muro che mi sono trovato davanti! Sono tornato nel box, abbiamo sistemato il manubrio leggermente danneggiato, ho cambiato la gomma, cogliendo l’opportunità per provare la gomma più stretta. Abbiamo visto che la gomma larga offre dei vantaggi in termini di durata; oggi abbiamo voluto lavorare sulle gomme per capire qualche potrebbe essere quella più indicata per le gare. Sono soddisfatto del lavoro svolto fino ad ora. Phillip Island e’ una pista dove mi trovo bene con la Ducati e penso che possiamo approfittare di questo fattore”.

Infine le parole di Genesio Bevilacqua, General Manager di Althea Racing: “Una prima sessione ufficiale molto positiva. Oggi abbiamo trovato il setting migliore con Davide dopo le ultime prove fatte questa mattina, ma soprattutto dopo diversi giorni Giugliano e' riuscito a scegliere la gomma che sembra piu' adatta per lui e lo ha dimostrato con un tempo fantastico che lo posiziona terzo per il momento. Devo dire che un aiutino involontario glielo ha dato Carlos facendosi prendere la scia, ma la prestazione e' comunque ottima. Carlos invece si preoccupava, avendo piu' esperienza, di trovare un ritmo che gli possa permettere una gara di alto livello e non ha cercato quei tempi record sul giro che aveva dimostrato di poter realizzare nelle libere. Anche lui ha scelto la gomma giusta che probabilmente sara' quella della gara. Il team Althea con tutti i suoi ragazzi hanno svolto un lavoro di altissimo livello per poter permettere ai due alfieri Ducati di essere cosi' veloci. Domani si prevede piu' caldo e meno grip in pista e sara' sicuramente una giornata difficile per quanto riguarda le gomme.”

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: