MotoGP: CRT in pista a Jerez insieme alla Ducati GP12 di Battaini

MotoGP CRT in pista a Jerez

Si è svolta ieri sul circuito di Jerez de La Frontera la prima giornata di test per alcune squadre CRT (Claiming Rule Team) inpegnate nel Mondiale MotoGP 2012. In pista Danilo Petrucci, per la prima volta in sella al prototipo Ioda Racing. In pista anche la coppia del team Power Electronics Aspar, Aleix Espargaró e Randy de Puniet, in azione per la seconda volta con la ART (Aprilia Racing Technology), concentrandosi su di un nuovo telaio, un nuovo forcellone, e dei nuovi freni in carbonio.

De Puniet si è dichiarato contento della possibilità di confrontarsi in pista con altre CRT, e con moto satellite come quelle di Abraham e Barberá: "Oggi abbiamo lavorato sulle sospensioni e sull'elettronica. Non sono del tutto soddisfatto perché non ho raggiunto le velocità fatte registrare lo scorso novembre, sempre su questo tracciato. Però non mi preoccupo più di tanto visto che avremo la possibilità di lavorare fino a mercoledì".

Mattia Pasini, impegnato nella ricerca di una maggior confidenza con la ART del team Speed Master, ha lasciato la pista dopo aver fatto segnare un crono di 7 decimi più lento del secondo tempo di Espargaró. Petrucci ha invece avuto modo di sperimentare sia il telaio Ioda che quello Aprilia, facendo registrare il miglior risultato personale alla guida dello Ioda.

MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez
MotoGP CRT in pista a Jerez

Espargaró ha abbandonato in anticipo la pista, a causa di problemi fisici. "In mattinata ho faticato per raggiungere il ritmo ottimale qui a Jerez, un circuito più veloce di Valencia. - ha dichiarato il pilota del team Power Electronics Aspar - Nel corso della giornata le mie condizioni fisiche sono andate via via peggiorando, impedendomi di mantenere la concentrazione. Siamo comunque riusciti a modificare alcuni aspetti del telaio, ma ho preferito chiudere in anticipo la giornata".

Presente anche il collaudatore del team Ducati Franco Battaini, al lavoro sull'elettronica di una versione meno recente del prototipo GP12, e lanciato in una prima uscita con la moto satellite di Karel Abraham, da domani sulla pista spagnola.

James Ellison, pilota del team Paul Bird Motorsport, dopo aver ricevuto la moto in mattinata, ha speso la giornata lavorando con la squadra nella ricerca di un set up di base dal quale partire con lo sviluppo, anche se la sua prima uscita sull'asfalto è programmata per domani. Mercoledì scenderà in pista anche lo spagnolo Hector Barberá (Pramac Racing).

Tempi non ufficiali del lunedì (registrati dai team)
1. Randy De Puniet, ART 1’41.6 (57 laps)
2. Aleix Espargaró, ART 1’42.6 (47 laps)
3. Mattia Pasini, ART 1’43.3 (43 laps)
4. Danilo Petrucci, IODA 1'43.3 (43 laps)

foto | motogp.com

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: