WSBK: ottimo inizio di Canepa sulla Ducati del team Red Devils Roma

Ducati Althea Test Day1 Phillip Island

Ottimo inizio per Niccolò Canepa nella prima giornata di Test ufficiali Superbike sulla pista australiana di Phillip Island. Il porta colori del team Red Devils Roma ha concluso la prima giornata in ottava posizione a meno di un secondo di discatto dal leader e compagno di marca Carlos Checa.

Il confronto con gli altri piloti ha dato quindi ottimi risultati che sono andati al di la di ogni più rosea aspettativa. Nella prima sessione del mattino i tecnici del team Red Devils Roma hanno lavorato molto per adattare al meglio la Ducati 1198 di Canepa ai saliscendi della pista australiana ed il giovane pilota italiano ha concluso al quindicesimo posto con il crono di 1’33”863.

Nella seconda sessione corsa nel pomeriggio, con temperature decisamente più alte, Canepa ha proseguito il lavoro iniziato in mattinata e verso la fine del turno è stato autore di un ottimo 1’32”836, un secondo in mene del tempo fatto segnare alla mattina. Un risultato soddisfacente se si considera che Canepa è stato in grado di compiere numerosi giri su tempi di tutto rilievo, segno evidente sia dello stato di forma del pilota di Genova, che della competitività raggiunta dalla moto della squadra di Petricca.

"Le prove di oggi sono andate decisamente bene, addirittura al di la delle nostre aspettative. - ha detto Canepa a fine giornata - Prima di questo test avevamo girato solo a Vallelunga, vale a dire si di una pista completamente diversa e con temperature molto più basse rispetto a quelle che abbiamo trovato oggi qui in Australia. Inoltre io non conoscevo questa pista in quanto ci aveva girato solo alcuni anni fa con una MotoGP, ma avevo compiuto solo pochi giri prima di infortunarmi. Il risultato di oggi conferma che abbiamo svolto un ottimo lavoro sia a Vallelunga che qui a Phillip Island.

"Essere nella top ten già oggi, nel primo giorno di prove mi rende davvero felice. Il mio giro veloce l’ho fatto assieme a Checa, ma anche in seguito, guidando da solo e senza riferimenti, ho fatto segnare tempi comunque molto buoni e senza dover prendere dei rischi. Segno che abbiamo ancora del margine di miglioramento. Il lavoro da fare è comunque ancora molto e domani intendiamo proseguire sulla strada intrapresa oggi per prepararci al meglio al primo round di questo mondiale Superbike”. - ha concluso il pilota genevese.

foto | Red Devils Roma

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: