WSBK: Joshua Brookes sostituirà John Hopkins nel team Crescent Fixi


La sfortuna di John Hopkins non sembra volersi arrestare in quest'inizio di 2012. Nella giornata di ieri, durante la prima sessione di test privati sul circuito di Phillip Island, è stato vittima di una caduta ad alta velocità che gli ha causato una frattura alla mano da subito considerata preoccupante, che lo ha costretto a prendere l'aereo per tornare verso casa, o meglio, verso la clinica che cura la salute delle sue mani.

Test conclusi per lui, e in forte dubbio anche l'esordio di campionato sulla pista inglese. Per correre ai ripari, il team Crescent Fixi Suzuki ha chiamato Joshua Brookes, che si è reso subito disponibile per raggiungere la squadra a Phillip Island e completare i test programmati. Attualmente Brookes è sotto contratto con il team TAS Suzuki, il che lo favorisce perchè la macchina che dovrà condurre è più o meno la stessa:

"E' logico che hanno chiamato me, ho abbastanza esperienza nella Superbike e attualmente sono impegnato con Suzuki, ho fatto un'intera stagioen con la GSXR quindi la loro richiesta ha senso. La Moto che guidavo lo scorso anno è molto simile a quella su cui salirò il prossimo weekend, quindi sono fortunato. Conosco la moto e il circuito quindi sarà semplice trovarmi a mio agio. Ringrazio Phillip Neal della TAS Suzuki per avermi permesso di prendere quest'opportunità, senza il loro supporto non ce l'avrei fatta."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: