Colin Edwards: "bella avventura questa di CRT, puoi sviluppare qualcosa e non essere semplicemente uno dei tanti"

Colin Edwards (Team NGM Mobile Forward Racing) a Sepang

Il Team NGM Mobile Forward Racing, in MotoGP con una CRT affidata a Colin Edwards è soddisfatto del lavoro svolto nella tre giorni di test in Malesia. Edwards, sempre primo delle CRT in pista, è riuscito a limare 4 secondi in tre giorni. Sembrerebbe un risultato importante se ci fossero solo CRT in pista. Peccato che il distacco dal pilota più veloce in pista (Casey Stoner) è di oltre 5 secondi e quello dalla MotoGP più lenta (ieri la Ducati di Karel Abraham) è in ogni caso di 2'5 secondi.

Tre intensi giorni di test hanno così segnato l'inizio di una grande avventura per la neonata scuderia MotoGP. Il pilota texano, autore di ben 94 giri, che aveva già provato una prima versione del prototipo Suter-BMW nello shake down di Jerez de la Frontera, ha concentrato i propri sforzi su elettronica e messa a punto del prototipo chiudendo la tre giorni di test con il tempo di 2'04.722.

“Dopo la prima giornata ci siamo resi conto di avere qualche problema serio di chattering e che c'era da lavorare sodo. - ha dichiarato Colin Edwards - L'elettronica da Jerez è migliorata molto, i ragazzi di Bosch hanno fatto davvero un ottimo lavoro. Sono soddisfatto. Certo non era facile tornare su questa pista dopo quanto è successo con Marco pochi mesi fa. Durante il primo giro ho anche rallentato alla curva 11, una forma di rispetto verso di lui. Poi però c'è stato da lavorare e mi sono concentrato esclusivamente sullo sviluppo della moto. Pensavo onestamente che, con tre giorni di tempo, girare in 2:02, 2:03 fosse possibile, ma non mi aspettavo quel problema di chattering."

Colin Edwards (Team NGM Mobile Forward Racing) a Sepang
Colin Edwards (Team NGM Mobile Forward Racing) a Sepang

Alla fine abbiamo chiuso in 2:04, ma senza questo problema, non sarebbe stato difficile arrivare all'obiettivo prefissato. Dobbiamo solo tornare e risolverlo. Abbiamo varie idee e molto lavoro già a referto: probabilmente abbiamo provato più componenti qui negli ultimi due giorni che in tutta la mia carriera in Yamaha. A livello di moto, la versione 2012 presenta un telaio totalmente diverso, come anche il forcellone e il motore è eccellente, grazie a BMW. I nostri ragazzi dell'elettronica stanno gestendo la potenza. Una cosa è avere una moto veloce, un'altra è saperla guidare per 20 giri di fila.

Dovremo giocare molto con l'elettronica ed eliminare il chattering, che con le nuove Bridgestone è più intenso rispetto a Jerez. Ad ogni modo è una bella avventura questa di CRT perché puoi sviluppare qualcosa e non essere semplicemente uno dei tanti. Stiamo costruendo qualcosa insieme ed è una grande sensazione poter far crescere una moto esattamente come voglio io. Sono molto contento". -a concluso Texas tornado.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: