HardAlpiTour 2014: il racconto di Davide Biga

L'HardAlpiTour 2014, giunto alla sua sesta edizione, ha visto tra le proprie fila il grande Davide Biga, esperto globetrotter che ha portato a termine questa bellissima manifestazione nonostante un infortunio!

HardAlpiTour 2014: il racconto di Davide Biga

Nei giorni 6 e 7 dello scorso mese di settembre, gli splendidi paesaggi del Piemonte hanno ospitato la sesta edizione dell'HardAlpiTour 2014, una manifestazione off-road che ogni anno accoglie tra le sue fila centinaia di appassionati del tassello. Quest'anno, tra i tanti partecipanti, una nostra vecchia conoscenza, il globetrotter Davide Biga.

Davide è famoso tra gli appassionati per aver portato a termine il durissimo giro del mondo su due ruote, accompagnato da una Yamaha XT 1200 Z Super Ténéré. Dopo quella fantastica impresa, che Davide ci ha raccontato in questa bella intervista, ha partecipato come ospite d'onore a numerosi eventi, gare e manifestazioni off-road, dove si è lasciato apprezzare per la sua professionalità ma, sopratutto, per il suo amore nei confronti dell'off-road.

Nel mese di luglio ha partecipato come "staffetta" alla 20.000 Pieghe 2014, svolta in Trentino-Alto Adige, accompagnato da un'irriconoscibile Honda Dominator preparata per affrontare il fuoristrada più duro. E con questa stessa moto, Davide si è presentato al cancelletto di partenza dell'HardAlpiTour 2014.

La gara, che ha visto partire ben 400 piloti (200 dei quali non italiani), consisteva nell'affrontare in sole 24 ore un percorso lungo 550 Km, l'80% dei quali da percorrere su tratti sterrati e impervi, accompagnati da moto pesanti oltre i 150 Kg. Ogni equipaggio doveva essere composto da 3 piloti, ed era ammesso un solo GPS per equipaggio.

A soli 90 Km dalla partenza, il nostro Davide è vittima di una brutta caduta che gli ha procurato ben tre fratture al piede destro. Davide non ha mollato e, senza togliere mai lo stivale, ha portato a termine l'intera gara senza effettuare alcun taglio sul percorso. Ma forse è meglio leggere le sue parole, che ci ha scritto con grande entusiasmo!


Davide Biga

"L' HardAlpiTour 2014 e' stata una grande occasione per me. Era un anno che aspettavo di partecipare a questa sesta edizione e con grande onore mi è stato dato il piacevole compito di essere l'apripista ufficiale di questo grande evento motociclistico alla guida di una moto spettacolare preparata appositamente dalla over2000riders. Sono partito con grande motivazione e un alto livello di adrenalina, ma purtroppo dopo soli 90 km una banale caduta mi ha provocato la frattura del piede destro e altri problemi nonostante avessi gli stivali per l'off-road e tutte le protezioni necessarie.

Appena rialzato ho capito subito che ormai il danno era fatto e che quindi la mia prima HardAlpiTour sarebbe stata per me molto più dura del previsto. Ho deciso comunque di stringere i denti e di continuare per portare a termine questa Avventura attesa da mesi. Questa mia audace scelta è stata realizzabile anche grazie all'aiuto e al supporto morale del mio grande Amico nonché compagno di squadra Ezio, che mi ha spronato a tenere duro e continuare per le restanti 20 ore e 460 km sino all'arrivo di Sestriere, percorrendo l'intero percorso senza effettuare alcun taglio.

Giunto all'arrivo, incrociando lo sguardo di chi mi ha seguito e supportato in questa nuova sfida, ho capito che continuare è stata la scelta giusta per me e per chi da tempo mi segue e crede in me. Tengo a ringraziare di cuore i medici presenti sul percorso che mi hanno assistito nei vari check-point, i miei sponsor, tutti gli Amici di cui non manca mai il caloroso sostegno e presenza ed infine tutta l'organizzazione che mi ha dato la grande opportunità di partecipare e di vivere al massimo l'edizione 2014 della spettacolare HardAlpiTour. Come sempre ritengo che la decisione di "non mollare mai", anche in situazioni ardue, sia sempre la scelta giusta per se stessi e per tutte le persone che mi seguono e che credono in ciò che faccio, dandomi sempre la carica necessaria per fare sempre del mio meglio!"


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 99 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO