Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015 a EICMA 2014

La casa nipponica introduce all'Intermot di Colonia una nuova sportiva carenata 4-in-linea 1000 cc dall'approccio meno brutale della GSX-R: scopri tutti i dettagli.

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

La Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015, presentata ad inizio mese al Salone Intermot 2014 di Colonia, è realizzata sulla base della maxi naked GSX-S1000 ABS - modello anche questo presentato in occasione della recente kermesse in terra tedesca - di cui in pratica costituisce una versione 'gemella' ma dotata di una avvolgente carenatura integrale.

Guarda le foto della Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

La casa di Hamamatsu la presenta come una 'Super Sport Tourer' dotata di una affascinante quanto compatta carenatura integrale. Le performance del propulsore, che anche in questo caso è il quattro-cilindri-in-linea della indimenticata GSX-R 1000 K5 (utilizzato sulle Gixer dal 2005 al 2008) e la sua dotazione tecnica sarebbero quelle di una una moto dalla spiccata attitudine sportiva, ma la GSX-S 1000F ha in realtà una configurazione complessiva che ne suggeriscono un impiego più versatile: l'ergonomia con manubrio alto e l’elevata protezione aerodinamica contribuiscono infatti a creare un mix di comfort, prestazioni e piacere di guida, che mira ad attrarre una clientela amante delle prestazioni ma coniugate ad un utilizzo più ad ampio raggio.

Guarda le foto della Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Come per la gemella naked, il costruttore nipponico non aveva rilasciato troppe foto ufficiali al momento del lancio in Germania, provvedendo a rimadiare successivamente con questo nuovo lotto di immagini. Il prezzo di lancio della Suzuki GSX-S 1000F Model Year 2015 non è ancora stato definito, ma il suo arrivo nelle concessionarie è già stato fissato per la primavera del prossimo anno. E anche noi siamo impazienti di poterla provare quanto prima..

Guarda le foto della Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Secondo Suzuki, il concept originale che sta alle fondamenta della famiglia di prodotti GSX, introdotta nei primi anni '80, è quello di una moto sportiva dalla grande potenza, dalla spiccata agilità e dalla comprovata robustezza. Nel corso degli anni, la linea GSX si è sviluppata in altre sottofamiglie di prodotti, 'Standard' (come la GSX650F), 'R' (ovvero le note Racing, come le GSX-R 600, 750 e 1000) e 'RR' (i prototipi a più alto contenuto tecnologico, come i prototipi MotoGP), ma da ora in avanti c'è una nuova diramazione della famiglia, la 'S', che nella visione di Suzuki sta per Street Sport e viene inaugurata dalle nuove Suzuki GSX-S 1000 e Suzuki GSX-S 1000F, presentate oggi dalla casa di Hamamatsu in occasione del Salone Intermot 2014 di Colonia.

La GSX-S 1000F, la carenata delle due, viene introdotta dal costruttore giapponese come una moto "per piloti esperti dall'orientamento sportivo, che vogliono godersi la guida sportiva si strada con una posizione di guida eretta", definendo in modo ineccepibile il target di clientela a cui si propone. Il motore infatti è quello della superbike GSX-R 1000 2005-2008, di cui però non sono stati divulgati i valori di potenza e coppia per questa configurazione (che per le Gixer K5-K8 erano attorno ai 185 CV e 116 Nm). Sono comunque diversi i dati mancanti tra quelli forniti finora da Suzuki, incluso quello del peso.

Tra gli ingredienti principali ci sono un telaio e un forcellone in alluminio appositamente realizzati per questo modello (e la sua gemella naked) il controllo di trazione, l'ABS Bosch, le pinze Brembo, la forcella rovesciata KYB da 43 mm, una strumentazione full LCD, un sistema di accensione one-push di tipo automobilistico, e una postura generale che ci sembra adatta ai suoi propositi nonostante l'assenza dei semi-manubri, con un frontale caratterizzato da un doppio faro simmetrico che le conferisce la giusta personalità. Ma andiamo ad analizzare più dettagliatamente le sue componenti nelle pagine successive.

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015 - Estetica

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Una "Bestia Accovacciata", selvaggia, audace e aggressiva, pronta ad attaccare. E' questa l'ispirazione che Suzuki dice di aver abbracciato per realizzare questa Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015, sottolineata dalla postura bassa e dal muso appuntito. L'aspetto è dominato dal contrasto tra le carenature verniciate e le plastiche nere, che crea un interessante equilibrio tra sportività ed eleganza, tra forme spigolose e linee arrotondate.

Le luci di posizione a LED posizionate sotto i due grossi proiettori multi-reflector conferiscono la giusta dose di personalità alla visuale anteriore, mentre la piccola coda ricorda moltissimo le forme delle ultime GSX-R. Il gruppo ottico posteriore utilizza a sua volta la tecnologia LED per una maggiore visibilità e una lunga durata. La sella invece tende di più sul versante della guida sportiva, che favorisce il movimento del pilota su di essa.

Sicuramente d'impatto la compatta strumentazione full-LCD è del peso di soli 275 grammi (contro i 320 della GSR750 e i 380 della GSX-R1000), con retroilluminazione bianca. Tre le colorazioni: 'Metallic Triton Blue' (Blu), ispirata del prototipo MotoGP, 'Pearl Mira Red / Metallic Mat Black' (Rosso/Nero) e 'Glass Sparkle Black / Metallic Mat Fibroin Gray' (nero/grigio).

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015 - Motore

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Le ragioni per cui Suzuki ha scelto il motore della GSX-R 1000 K5-K8 e non quello dell'attuale versione sono presto dette: innanzitutto il suo design 'a corsa lunga', più generoso ai regimi medio-bassi e quindi più adatto per la guida stradale; poi il layout di cambio e albero motore, che ha permesso di progettarci attorno il telaio dallo sterzo fino al pivot del forcellone; e infine per la reputazione dello stesso motore, vincitore di vari campionati e ancora altamente considerato sul mercato.

Il motore della GSX-R1000 era infatti nato come una versione 'a corsa lunga' del propulsore della GSX-R750, con alesaggio di 73,4 millimetri e corsa di 59, con una camera di combustione compatta. Per la GSX-S1000F 2015, questa unità è stata riadattata per la guida nel 'mondo reale', con più coppia 'ai bassi'.

I pistoni sono stati progettati con l'uso della tecnologia FEM (Finite Element Method) per ottenere rigidità e peso ottimali, rivestiti con materiale Suzuki Composite Electrochemical Material (SCEM) e sono del 3% più leggeri rispetto a quelli del motore del 2007.

I profili delle camme sono progettati per ottimizzare la fasatura delle valvole in funzione del desiderato 'carattere' della GSX-S1000F, più incline alle strade tortuose che ai circuiti. Non mancano le candele all'iridio, iniettori a 10 fori, il sistema SDTV (Suzuki Dual Throttle Valve) con valvole a farfalla secondarie (da 44 mm, come per la GSX-R 1000 K7), un nuovo sistema di raffreddamento a liquido e un nuovo filtro aria. La GSX-S1000F dispone anche del Traction Control a 3 modalità (Sport, City, Wet) selezionabili con un pratico comando sulla manopola sinistra.

Anche il sistema di scarico 4-in-2-in-1 è nuovo, con un aspetto pulito e disegnato per contribuire a dare grinta ai bassi regimi. Utilizza il sistema Suzuki Exhaust Tuning (SET), una valvola a farfalla azionata da un servomotore in base ai giri del motore, alla posizione dell'acceleratore e quella del cambio per migliorare la combustione ai bassi regimi.

Un'altra 'chicca' è rappresentata dal nuovo sistema Suzuki Easy Start: invece di tener premuto lo starter fino all'avviamento del motore, la GSX-S1000F dispone di un pulsante 'one-push' come quelli attualmente in uso in ambito automobilistico, con l'ECM 32 bit che provvede a gestire da sé il lavoro. Con questo dispositivo, il pilota non deve tirare la leva della frizione in fase avviamento (quando il cambio è in folle, ovviamente).

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015 - Ciclistica


Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Il compatto telaio in alluminio è stato realizzato per ottenere elevata rigidità e leggerezza, tanto che il suo peso è inferiore a quello dell'attuale GSX-R1000. Il forcellone in lega di alluminio invece deriva direttamente dall'attuale GSX-R1000, con le stesse doti di rigidità, robustezza e tenuta di strada.

In stretta osservanza della sua impostazione 'stradale', l'ergonomia è stata realizzata all'insegna del 'comfort sportivo', con una posizione di guida eretta che favorisce anche la visibilità. La zona-ginocchio è particolarmente snella, con la posizione del manubrio e delle pedane che ricalca quella della GSX-S1000. L'altezza sella è di 815 mm.

Per quanto riguarda le sospensioni, all'anteriore abbiamo una forcella rovesciata KYB completamente regolabile da 43 mm con 120 mm di escursione, mentre dietro c'è un mono regolabile in estensione e precarico con 63 mm di corsa. Per i freni abbiamo invece le pinze monoblocco Brembo a 4 pistoncini (le stesse della GSX-R 1000 2014) accoppiate con due dischi da 310 millimetri, disco singolo da 220 mm dietro e la centralina ABS Bosch dal peso di soli 640 grammi.

I cerchi a 6 razze da 17" in alluminio pressofuso si abbinano a pneumatici Dunlop D214F (120/70ZR17 anteriore) e D214 (190/50ZR17 posteriore). Il manubrio opaco in alluminio è un Renthal Fatbar.

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015 - Scheda Tecnica

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Overall Length: 2,115 mm
Overall width: 795 mm
Overall height: 1,080 mm
Wheelbase: TBA
Ground clearance: 140 mm
Seat height: 815 mm
Curb mass: TBA
Engine type: Four-stroke, liquid-cooled, DOHC, in-line four
Bore x stroke: 73.4 mm x 59 mm
Engine displacement: 999 cm
Compression ratio: 12.2 : 1
Fuel system: Fuel injection
Starter system: Electric
Lubrication system: Wet-sump
Transmission: 6-speed constant mesh
Suspension
Front :Inverted telescopic, coil spring, oil damped
Rear :Link type, coil spring, oil damped
Rake / trail: 25° / 100mm
Brakes
Front: Disc brake, twin
Rear: Disc brake
Tires
Front: 120/70ZR17M/C (58W) tubeless
Rear: 190/50ZR17M/C (73W) tubeless
Ignition system: Electronic ignition
Fuel tank capacity: 17 L

Suzuki GSX-S 1000F ABS 2015

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 429 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO