Coriano saluta per l'ultima volta Marco Simoncelli


Ieri oltre 10 mila persone sono passate per la camera ardente, oggi durante il funerale è stato davvero difficile quantificare le persone che hanno voluto assistere all'ultimo passaggio del Sic tra la folla, durante il funerale presso la piccola chiesa di Santa Maria Assunta di Coriano. Maxi schermi in piazza e a Misano hanno dato modo a tutti i presenti di seguire la cerimonia, molto commovente e sentita.

Come scrive il team Gresini sul suo comunicato ufficiale, "Diobò quanta gente!", così si sarebbe espresso Marco, perchè nessuno, nemmeno lui sapeva realmente quante persone gli volevano bene e lo stimavano come professionista ma soprattutto come persona. C’erano tutti con i familiari in prima fila, gli amici con i quali ha condiviso tante gioiose giornate, il Team, i grandi amici del paddock e le dirigenze della MotoGP. Visibilmente commosso anche il rivale più accanito, Jorge Lorenzo, che si è stretto in un abbraccio con mamma rossella che vale più di mille altri gesti o parole

Le sue due moto, la Gilera con la quale ha vinto il Mondiale e la Honda con la quale correva attualmente, erano a capo delle due navate, e l’emozione ha toccato l’apice massimo quando sulle note di Vasco Rossi “Siamo solo noi” il feretro è uscito dalla chiesa di Santa Maria Assunta per l’ultimo viaggio terreno. E' così che Sic ha unito ancora una volta l'Italia, che dalle dirette televisive ha bloccato per un attimo i cuori di tantissime persone che si sono stretti nella chiesetta di Coriano, tutti assieme per un ultimo saluto. Ciao Marco.

  • shares
  • Mail
37 commenti Aggiorna
Ordina: