Troy Corser appende il casco ma non saluta la Superbike: "Ho corso a lungo, ora è l'inizio di una nuova carriera"


Troy Corser è una delle leggende vere della Superbike. E' lui il pilota ad aver disputato più GP, e di conseguenza quello con la carriera più lunga: 19 anni nella massima categoria delle derivate di serie, nella quale è entrato a pochi anni di distanza dalla sua fondazione. a 39 anni molla il manubrio, con un palmares di 33 vittorie e 2 titoli mondiali. Ma non ci sbarazzeremo facilmente del Coccodrillo, rimarrà nel giro assieme a BMW Motorrad, ricoprendo nuovi incarichi nel settore Motorsport.

"Ho corso per lungo tempo, ora all'inizio di una nuova carriera. Penso che questo sia il momento giusto. Per me è un onore il poter rimanere coinvolto nel mondo BMW come ambasciatore e ci sono diverse aree in cui posso ancora dare una mano, per esempio nello sviluppo e nel lavoro di PR. Non sparirò dunque, mi potrete rivedere alle corse." commenta Troy.

"Ho corso nel 1992 come wild-card, in sella ad una Yamaha, a Phillip Island e mai avrei pensato che sarei stato in grado di competere per vent'anni nel Mondiale Superbike e che avrei vinto due Titoli Mondiali. E' stato tutto molto bello ed ho avuto la possibilità di lavorare per quasi tutti i costruttori, Kawasaki esclusa. Quindi in definitiva posso dire di conoscere quasi tutti all'interno del paddock. Ho imparato molto, trovato tanti buoni amici che resteranno tali anche in futuro." Sarà bello continuare a vedere quel bel faccione australiano in giro per il paddock!

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: