Motegi, Stoner suona la solita musica: decima pole! Lorenzo "cuneo" anti-Honda. Rossi, terza fila (+1.200 s)

MotoGP 2011 - Mugello
Qualifiche con finale incandescente a Motegi con un cielo imbronciato che per la gara di domani non promette nulla di buono.

A cinque minuti dal termine Lorenzo rompe il muro delle Honda salendo in vetta alla classifica provvisoria con uno straordinario giro record: 1’45.523. Esulta il box della Casa dei tre diapason. Ma la risposta di Stoner, in odore del titolo iridato, non si fa attendere. L’australiano della Honda fallisce il primo assalto, ma non il secondo: 1’45.267, record assoluto, decima pole stagionale, conferma di una indiscutibile superiorità.

Al maiorchino, gran manico e gran temperamento, resta la soddisfazione del secondo posto (+0.256) davanti al (finalmente!) combattivo Dovizioso (+0.524), sicuramente in grado di lottare per il podio.

Seconda fila aperta da Pedrosa (+0.699), oggi fin troppo “abbottonato”, seguito da Spies (+0.775), ancora stordito dall’intossicazione alimentare di ieri, e da Simoncelli (+0.944), che proprio nell’ultimo giro disponibile scalza Rossi, che così deve accontentarsi di aprire la terza fila (+1.200), settimo. Il pilota della Ducati è apparso qui, specie a metà del turno, più a proprio agio, poi alla fine il cronometro, inesorabile, ha ristabilito i valori in campo, più o meno quelli di sempre, con un gap pesantissimo di un secondo e due decimi. Peggio ancora Hayden, decimo, quarta fila (+1.496) preceduto da Barbera, nono, e Bautista, ottavo.

C’è poco da dire e da fare, questi sono i tempi di queste belle qualifiche, sostanzialmente una conferma dei valori in campo di questa stagione. Solo la pioggia potrebbe domani rimettere tutto in gioco.

  • shares
  • Mail
142 commenti Aggiorna
Ordina: