Undone, nuovo concetto di motocicletta ...invisibile!

Undone, la moto invisibile

Cos'è che rende unica una moto? Di certo l'estetica, i dettagli del motore, la vernice e tutti gli accessori che un rider riesce a montarci su. Questo concetto di "motocicletta" è quello che la maggior parte di noi appassionati delle due ruote ha in testa: un motore potente stretto tra le gambe, un serbatoio abbastanza capiente e bello lucido, un paio di ruote bruciate dalle curve e uno scarico che grida al mondo quanta voglia abbiamo di smanettare con l'acceleratore.

C'è però chi non la pensa proprio così! Si chiama Joey Ruiter ed è un artista che ha rivoluzionato il concetto di "motocicletta". Ciò che lo ha spinto a creare la "moto invisibile" è la voglia di re-impostare la definizione di una moto, eliminando gli attributi storici che la rendono così famosa e ovvia. E' difficile immaginare una motocicletta senza vernice, con il motore completamente nascosto e uno scarico inesistente.

Secondo Ruiter ciò che rende davvero unica una moto è ciò che "non si vede", perché c'è qualcosa di molto insolito in una moto che riflette tutto come uno specchio e fa apparire il suo conducente come se stesse levitando sull'asfalto! Nasce così la "Undone", una moto unica nel suo genere spinta da un motore elettrico che invia i propri dati corsa (velocità, distanza percorsa, ecc) sullo smart phone del conducente!

Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile

Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile
Undone, la moto invisibile

via | Autoblog.com

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: