Nurburgring: inizio della crisi della Superbike?

Max Biaggi e Carlos Checa

La gara del Nurburgring non solo ha tolto ogni dubbio su chi sarà il nuovo Campione del mondo della Superbike ma ha anche dimostrato quel che da tempo si intravedeva: cioè un calo di interesse, un calo di competitività, un calo di spettacolo di questo campionato. Il diluvio di gara due non ha fatto altro che togliere appeal e confermare quanto sopra.

La WSBK ha l’affanno, il campionato è entrato nella sua curva discendente e ha bisogno di ritrovare nuovi impulsi, nuove motivazioni, non con le prediche, ma con nuove strategie e nuovi regolamenti. Torneremo presto sui nuovi assetti proprietari che riguardano il mondiale delle derivate di serie. Qui ci limitiamo a prendere atto dell’ottimismo espresso da Paolo Flammini che, beato lui, vede nel nuovo scenario, solo un impulso positivo.

A noi pare che il rischio di una logica di monopolio esista e se così fosse, nulla di buona arriverà per il motociclismo, bisognoso del sale della competizione in tutti i suoi gangli. Vedremo. Intanto, con la sua proverbiale correttezza, Carlos Checa, in odore di titolo iridato (meritatissimo) ha riconosciuto che correre senza Max Biaggi in pista non è la stessa cosa, che manca qualcosa al motociclismo.

Non è solo un apprezzabilissimo bel gesto, ma la dimostrazione che senza la presenza di un fuoriclasse/personaggio e di una Casa blasonata calano competitività, spettacolo, interesse. Insomma, avevano visto bene i fratelli Flammini nel volere a tutti i costi il “corsaro” in SBK. Senza Biaggi, la corsa e il campionato vanno avanti lo stesso, ma hanno un altro sapore e un altro valore. Stendiamo invece un pietoso velo sulla stampa italiana... e non soltanto quella stampata. Alcuni nemmeno hanno scritto il motivo della sua assenza, no comment!

Idem per la MotoGP, con Valentino Rossi. La questione sta a monte, cioè alla radice: bisogna favorire l’ingresso di nuove leve affinchè la selezione “sforni” nuovi campioni/personaggi dal valore di Rossi e Biaggi. Qualche segnale positivo c’è (più in MotoGP che in Sbk), ma è debole e va rafforzato.

  • shares
  • Mail
48 commenti Aggiorna
Ordina: