MotoGP: Valentino Rossi si schiera contro il GP di Motegi, "non penso che andrò in Giappone"

Box e paddock MotoGP a Brno

"Io ho paura di andare in un posto dove c'è una centrale nucleare fuori controllo e dove si succedono con costanza terremoti. Adesso dopo i test tornerò a casa e penserò sul da farsi, ma di certo non sono tra quelli che vogliono andare", così ha dichiarato Valentino Rossi, che finalmente prende una posizione chiara sul GP di Motegi, sempre più vicino nel calendario.

Probabilmente le ultime dichiarazioni di Casey Stoner - che ha preso in considerazione l'ipotesi di andarci - e le pressioni che Honda sta facendo sui suoi piloti per recarsi a Motegi il 2 ottobre, hanno fatto scattare la molla dello sfogo nel Dottore, che ovviamente pende dalla parte del no. Non c'è report ARPA che tenga, le radiazioni fanno paura anche se sono state dichiarate inferiori a quelle prese durante una semplice radiografia.

Aggiunge: "Non ho parlato fino ad ora perchè credevo che il buonsenso prevalesse e invece ci dicono che tutto va bene. Secondo me è anche poco rispettoso andare fin li' per una corsa in moto. Noi non facciamo un lavoro che ci obbliga ad andare in posti pericolosi perchè aiutiamo la gente, questo non è il nostro mestiere. Noi facciamo uno spettacolo e a me non interessa sapere che ho una assicurazione che mi curerà se starò male, vorrei non correre questi rischi. La mia squadra e quelli che lavorano con me non vogliono andare"

  • shares
  • Mail
62 commenti Aggiorna
Ordina: