Brno, "pieno" Honda con Pedrosa, Stoner, Simoncelli. Rossi, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?


La prima giornata di prove ufficiali a Brno si chiude con la conferma dello strapotere Honda: Pedrosa (1.56.454), Stoner (+0.377), Simoncelli (+0.682) ai primi tre posti e Dovizioso quinto (+1.081), dopo la Yamaha di Lorenzo (+0.720) e davanti a quella di Spies (+1.177).

Fin qui le prime due file virtuali. Pedrosa mantiene il miglior tempo ma Stoner gli mangia gran parte del vantaggio del mattino, anche se quasi quattro decimi non sono un’inezia. Si dice che il “canguro” non sia ancora ok fisicamente dopo la botta di Assen, ma anche su questo piano se la gioca alla pari con il compagno di squadra spagnolo.

Oggi i distacchi non sono leggeri, con la seconda fila virtuale che si apre con il gap di oltre sette decimi (Lorenzo) e si chiude con il gap di quasi un secondo e due (Spies).

Dalla mattinata, e non solo, c’è il passo avanti di Valentino Rossi. Un settimo tempo in chiaroscuro, con in mano il bicchiere mezzo pieno (per gli ottimisti) o mezzo vuoto (per i pessimisti). Il pesarese, almeno oggi, abbandona la palude degli ultimi posti e ritrova una onorevole terza fila, anzi la testa della terza fila.

Questo è il chiaro. Lo scuro resta il gap (+1.291), a dimostrazione che il binomio superitaliano fa ancora un’altra corsa, rispetto ai piloti della prima fila, ma anche a quelli della seconda. Quel che è certo è la perdurante grande difficoltà della Ducati, tutte dietro a quella di Valentino, con Hayden addirittura 14esimo, con distacco abissale. Rossi dopo aver scelto il miglior assetto possibile, ha cercato il tempo, spremendo come un limone la quattro cilindri bolognese. Evidentemente di più non c’è. Tutto qui.

E’ presto per tirare le somme, sia per chi si gioca vittoria e punti pesanti per la classifica, sia per chi si gioca (Rossi) l’onore. Riprendiamo domani dopo le qualifiche.

  • shares
  • Mail
77 commenti Aggiorna
Ordina: