Checa allunga nel Mondiale con una doppietta

Althea Racing Team

Carlos Checa (Althea Racing Ducati) ha conquistato una splendida doppietta sul circuito del Miller Motorsports Park, rifacendosi della sfortuna che lo aveva colpito nel 2010, quando era stato costretto per due volte al ritiro. Alle spalle dello spagnolo - che ora guida il mondiale con 61 punti di vantaggio su Melandri e 62 su Biaggi - troviamo le due Aprilia Alitalia Racing Team di Leon Camier e Max Biaggi.

Quarta posizione per Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) che ha preceduto praticamente di un soffio Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) autore di una bellissima gara, tutta in rimonta. Sesto posto per Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team), mentre autore di un'altra bellissima prova è stato Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia Superbike Team), nono dopo una lotta accesa con Tom Sykes (Kawasaki Racing Team). Ora la parola alle dichiarazioni dei protagonisti.

Carlos Checa: “Due vittorie fantastiche quelle di oggi, soprattutto dopo quello che ci è successo qui l’anno scorso. In gara 1, ho girato con prudenza nei primi giri considerando le condizioni un po’ miste della pista, ma dopo qualche giro ho trovato un buon feeling che mi ha permesso di spingere maggiormente. La moto si e’ comportata molto bene nonostante le condizioni alquanto strane. Sono riuscito a passare quelli davanti, anche se non era facile, e poi sono riuscito ad incrementare il mio vantaggio. Nell’ultima fase ho controllato il margine che avevo acquisito e ce l’ho fatta! E’ stato divertente perche’ dopo la bandiera a scacchi, mentre tornavo al parco chiuso, ho visto dei tifosi con una bandiera e sono andato a prenderla, solo che il fango mi ha fermato e sono caduto; è stata però la caduta più bella della mia vita! Il feeling che ho avuto con la moto nella seconda manche è stato ancora migliore e mi sono davvero divertito. E’ stato bellissimo, soprattutto per il mio team e per la Ducati. Ringrazio tutti, i miei ragazzi, la Ducati e gli sponsor. Quella odierna non e’ solo una vittoria doppia ma è anche una vittoria morale”.

Max Biaggi: "Peccato davvero per la prima gara, purtroppo Rea mi ha toccato e non ho potuto evitare la caduta. Ho qualche ammaccatura che mi da fastidio, ma soprattutto una costola incrinata che spero non mi crei problemi nelle prossime settimane. Nella seconda gara sono partito bene ma alla prima curva non sono stato aggressivo, gli altri mi hanno sfilato ed ho dovuto guadagnare la strada fino al terzo posto. Complimenti a Checa, che qui è davvero imbattibile, ma anche noi abbiamo dimostrato di esserci. A Misano saremo sicuramente capaci di esprimere il nostro potenziale, il campionato non è affatto chiuso”.

Leon Camier: "Ci voleva! Un weekend concluso nella maniera giusta! In Gara 1 ero veloce, avrei sicuramente lottato per il podio. Peccato per un problema nell'inserimento della marcia che mi ha fatto perdere secondi preziosi, mi sono dovuto accontentare del quarto posto. In Gara 2 sono partito bene, subito alle spalle di Checa, e ho mantenuto un buon passo anche se raggiungerlo era impossibile. Devo ringraziare i ragazzi del Team e Aprilia, questi risultati sono anche merito loro. Ora guardiamo avanti, l'obiettivo è continuare su questa strada”.

Noriyuki Haga: "Purtroppo in gara 1 abbiamo pagato la mancanza delle prove del sabato sull' asciutto, quando avremmo dovuto lavorare sulla simulazione gara per capire di più sull' usura delle gomme. Peccato, perchè la moto andava veramente bene e sino a metà gara ero convinto di poter terminare entro le prime tre posizioni. In gara 2 abbiamo adottato un assetto più conservativo, purtroppo sono scivolato quando mi trovavo nuovamente in lotta per il podio".

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: