Honda: La nuova naked bicilindrica è una moto-scooter?


Solo ieri vi abbiamo parlato di un nuovo modello che Honda è pronta a presentare al prossimo salone Eicma. I dati a nostra disposizione parlano di bicilindrico parallelo, mentre dall'unica foto camuffata potevamo scorgere un avantreno tutt'altro che sportivo, con una dotazione molto basilare di ciclistica ed impianto frenante. Ad illuminarci arriva un articolo di Visordown, che pubblica un disegno del progetto molto eloquente.

Come si può notare, l'idea di una naked commuter dallo schema classico è da abbandonare. Ci troviamo di fronte ad un crossover fra moto e scooter, un concetto già esplorato da Honda con il flop DN-01, ma non del tutto da abbandonare. Il principio alla base, è quello già utilizzato sulla Aprilia Mana 850, con serbatoio sottosella e vano portacasco fra le ginocchia, ma ulteriormente evoluto e "scooteristico"

La porzione di telaio in tubi che collega il cannotto al motore è particolarmente bassa e avanzata, così come il monoblocco dall'angolazione accentuata. Tutto è volto a lasciare spazio per un capiente storage box centrale, che viene in qualche moto ostacolato dal solo air box. Una soluzione intelligente, che mischia ancora di più il termine moto con il termine scooter, decidete voi se il più appropriato è Mooter o Scooto... sono brutti entrambi.

La soluzione, in questa maniera ricorda da vicino il concept New Mid, visto allo scorso Eicma. Non è fantascienza pensare ad una piattaforma telaistica condivisa per un modello a forma di moto, e uno a forma di scooter, potrebbe essere la nascita di una nuova categoria capace di mettere d'accordo due target dai gusti completamente diversi con un'unica soluzione.

Vota l'articolo:
3.85 su 5.00 basato su 26 voti.  

I VIDEO DEL CANALE MOTORI DI BLOGO