Coppa Italia: seconda tappa sotto il diluvio di Misano

Coppa Italia a Misano

Tutto il centro-nord italiano è stato colpito dal maltempo in questo weekend, compreso il circuito di Misano, sede della seconda tappa di Coppa Italia FMI, purtroppo andata in scena sotto un diluvio memorabile. Questo però non ha annullato il programma e tutti gli occhi sono rimasti concentrati negli obbiettivi delle singole categorie, a partire dalla 125 SP, anima del trofeo:

In questa categoria è stato il 16enne romagnolo Michael Ruben Rinaldi a vincere e a portarsi in testa alla classifica di campionato. Il pilota di Santarcangelo di Romagna, alfiere del Team Italia – Gabrielli, ha portato la sua Aprilia alla prima vittoria della stagione con una gara dominata dall’inizio alla fine. Il giovanissimo talento azzurro ha trionfato grazie al notevole vantaggio accumulato nelle prime tornate e gestito nelle fasi finali. Ottimo secondo si è presentato sul traguardo il siciliano Sergio Arena, centrando così il suo secondo podio dopo quello di Vallelunga. Terza piazza per un’altra new entry della Coppa Italia, il 17enne toscano Alessio Chessa.

Per la Mototemporada Romagnola le vittorie sono andate al vicentino Alessandro Calgaro nella 125 Sport, al russo Vladimir Ivanov nella 600 Stock e al pugliese Cosimo Diviccaro nella 1000 Stock, tutti al primo successo stagionale in questa competizione. Nel Challenge Mototemporada, riservato alle moto 4 tempi impegnate nella 125 Sport, successo di Andrea Locatelli mentre Agostino Santoro si è imposto nella graduatoria Metrakit.

Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano
Coppa Italia a Misano

Continua l'avventura della Gladius Cup con il trionfo del campione in carica, Lorenzo Segoni. L’esperto toscano si è confermato al vertice grazie ad una fuga solitaria che l’ha fatto passare in monoruota sotto la bandiera a scacchi davanti al piemontese Eric Marangon e al lombardo Stefano Cordara. Proseguendo con i monomarca, il Kawasaki Ninja Trophy 600, è andato al dal triestino Mitja Emili, poi vittoria per Maurizio Prattichizzo (CBR 600 RR Cup), Sebastiano Zerbo (Hornet Cup) e Emanuele Vidoli (CBR 600 F Cup).

Andrea Locatelli porta a casa il successo nel trofeo Moriwaki 250, mentre è del giovane campano Agostino Santoro la vittoria nel Trofeo Italia PreGP 125. Nel Trofeo Italiano Amatori si sono imposti Cimica (600) e Leoni (1000). Prossima tappa fra circa un mese, a Vallelunga il 12 giugno.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: