Repsol festeggia 40 anni di competizioni a due ruote

40 anni di Repsol

La compagnia petrolifera spagnola Repsol, da anni accompagna le immagini del Motomondiale, dai cartelloni in pista ma soprattutto dalle carene delle principali squadre del circus. Nel 2011, il logo arancio, blu e bianco, festeggia i suoi primi 40 anni nell'universo delle gare a due ruote, dove entrò nel 1971, collezionando fino ad oggi ben 25 titoli mondiali.

I nomi dei campioni che hanno vinto con i colori della compagnia? Ángel Nieto, Jorge Martínez “Aspar”, Sito Pons, Álex Crivillé, Emilio Alzamora, Mick Doohan, Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Marc Márquez, e altri grandiosi manici. Il primo di questo elenco è stato anche il priimo a portare il logo in giro per le piste, Ángel Nieto, che esordì il 9 maggio 1971 al Salzburgring conquistando il podio due volte, in 50cc e 125cc. Fu l'inizio di un'epoca di vittorie.

Il debutto del marchio nel motorsport, però, risale 1969, quando il pilota di Rally Alberto Ruíz Giménez, mise il badge sulle sue Lancia e Alfa Romeo. Il logo cambiò una sola volta, e lo possiamo vedere tutt'ora nelle carene e nelle tute di Dani Pedrosa, Andrea Dovizioso e Casey Stoner, nello stesso stile che accompagna i piloti dagli anni '80

40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol

Il periodo di maggior splendore, arrivò verso la fine degli anni '80, con la vittoria dei titoli 80 e 125cc di Jorge Martinez, (nel 1988 per la precisione). Nello stesso anno Sito Pons ha portato a casa il titolo 250, e dopo qualche anno arrivò il contratto con Honda, le vittorie di Mick Doohan, e il sodalizio che tuttora rimane il più longevo della storia delle competizioni.

Sulla Honda HRC Repsol, hanno posato le terga i più rappresentanti campioni degli ultimi due decenni: 500, MotoGP 1000 e MotoGP 800, per arrivare al campionato in corso con la squadra ufficiale più forte che mai. L'ultimo titolo di Repsol nella massima categoria risale al 2006, con Nicky hayden, ma il grosso lavoro sui piloti e sulla squadra, potrebbero riportare in vetta al mondo questo glorioso marchio. Come sarebbe il motomondiale senza i loghi Repsol?

50cc.
1972 Ángel Nieto (Derbi)

80cc.
1988 Jorge Martínez “Aspar” (Derbi)

125cc.
1971 Ángel Nieto (Derbi)
1972 Ángel Nieto (Derbi)
1981 Ángel Nieto (Minarelli)
1982 Ángel Nieto (Garelli)
1983 Ángel Nieto (Garelli)
1988 Jorge Martínez “Aspar” (Derbi)
1989 Álex Crivillé (JJ-Cobas)
1999 Emilio Alzamora (Honda RS 125)
2003 Dani Pedrosa (Honda RS 125)
2010 Marc Márquez (Derbi RSA)

250cc.
1988 Sito Pons (Honda NSR 250)
1989 Sito Pons (Honda NSR 250)
2001 Daijiro Kato (Honda NSR 250)
2005 Dani Pedrosa (Honda RSW 250)

500cc.
1995 Mick Doohan (Honda NSR 500)
1996 Mick Doohan (Honda NSR 500)
1997 Mick Doohan (Honda NSR 500)
1998 Mick Doohan (Honda NSR 500)
1999 Álex Crivillé (Honda NSR 500)
2001 Valentino Rossi (Honda NSR 500)

MotoGP
2002 Valentino Rossi (Honda RC211V)
2003 Valentino Rossi (Honda RC211V)
2006 Nicky Hayden (Honda RC211V)

40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol
40 anni di Repsol

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: