Valentino Rossi dall'Estoril: "Non è una pista facile ma la adoro"

Valentino Rossi a Jerez

Si è svolta oggi la consueta conferenza stampa di apertura del Gran Premio del Portogallo in programma domenica prossima sul tracciato dell'Estoril. La gara si preannuncia ricca di sorprese, le previsioni meteo non promettono nulla di buono e la pioggia potrebbe rimescolare i valori in pista. Il leader della classifica, e Campione del Mondo in carica, è stato il primo a parlare della gara di domenica.

”Questa è una pista che adoro. Ho vinto tre volte qui e sempre qui ho ottenuto il mio primo trionfo in MotoGP, - ha dichiarato Jorge Lorenzo in conferenza stampa - Quest’anno la situazione è diversa: siamo in testa al Campionato grazie alle splendide gare disputate in Qatar e a Jerez, ma ora le circostanze sono differenti e c’è ancora tutta la stagione davanti. Penso che la moto debba migliorare ancora parecchio, soprattutto quest’anno, ma in fin dei conti non ci sono grossi problemi, e siamo tranquillamente in grado di lottare per il podio e per la vittoria finale. Vorrei arrivare agli stessi risultati dell’anno scorso, ma so bene quanto questo possa essere difficile. L’obiettivo è comunque avvicinarci il più possibile al primo posto”.

Valentino Rossi ha ottenuto molti successi durante la propria carriera su questo tracciato, salendo sul podio 10 volte su 11 gare nella prima classe e conquistando 5 vittorie finali. ”In passato abbiamo fatto bene qui raccogliendo sempre molti punti. Non è una pista facile ma la adoro, - ha dichiarato Vale. - Abbiamo lavorato molto sulla moto provando a migliorarne certi aspetti, ma penso che per il weekend rimarrà più o meno la stessa fatta eccezione per qualche modifica nell’elettronica collegata al carattere del motore. I test di lunedì saranno fondamentali”.

Dani Pedrosa ha sfruttato la pausa post Jerez per sottoporsi ad un intervento chirurgico per la rimozione di alcune viti di metallo presenti nella clavicola sinistra. Il pilota spagnolo, terzo e secondo nelle prime due gare della stagione di è detto fiducioso di poter fare ancora meglio una volta risolti i problemi fisici: ”L’operazione è andata a buon fine, ed ora potremo vedere direttamente i primi risultati. Ho avuto un lungo periodo di riabilitazione, comprendente anche dieci giorni di riposo totale. Dovevo stare ben attento a mantenermi in forma senza però esagerare. Ora però siamo pronti a tornare e continuare quanto di buono fatto finora”.

Occhi tutti puntati su Casey Stoner, che dopo lo "zero" forzato causato dal contatto con Valentino Rossi è apparso particolarmente concentrato in vista della gara del weekend: “Ho lavorato molto e fatto molto esercizio in questa lunga pausa. È stato strano fermarsi per così tanto tempo dopo solo 2 round dall’inizio, ma è stato comunque piacevole. È un qualcosa che aggiunge motivazioni per fare bene nel resto della stagione. Sono sempre stato veloce qui, e anche se negli ultimi anni non sono giunti grandi risultati, siamo sempre stati competitivi su questa pista. Quello che dobbiamo fare ora è accumulare punti e riportarci in carreggiata nel Campionato”.

Ha chiuso la conferenza il pilota di Rizla Suzuki, Álvaro Bautista, che ricevuto l'ok dei medici oggi proverà a scendere in pista per le libere di domani mattina, per testare le proprie condizioni e decidere se continuare o meno il weekend. ”La caduta in Qatar è stata terribile ed è stato parecchio difficile lavorare tutti i giorni 24 ore su 24 per guarire ed essere qui oggi. - ha detto Bautista - Domani salirò in sella alla moto per capire meglio la mia situazione fisica. Sono molto fiducioso. Mi sono allenato con una supermotard ieri e il dolore è stato minimo; la moto che userò in gara è chiaramente un’altra cosa e vedremo cosa succederà”.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: