Rossi e Lorenzo con il problema gomme: "Non siamo soddisfatti"

Il pesarese chiude la seconda giornata di Sepang con il quarto tempo, ma senza aver risolto il problema con le Bridgestone 2014. Lorenzo rincara la dose: "Sono molto deluso"

MotoGP 2014 Test Sepang 2 - Day 2

Mentre in Italia veniva presentato il suo nuovo Team Sky VR46 - che l'anno prossimo parteciperà al Mondiale Moto3 con Romano Fenati e Francesco Bagnaia - dall'altra parte del mondo Valentino Rossi era impegnato nella seconda giornata di test ufficiali MotoGP a Sepang, cercando di risolvere i problemi di affinità tra i nuovi pneumatici Bridgestone e la sua Yamaha YZR-M1. Nella prima giornata di ieri, sia il pesarese che il suo compagno di squadra Jorge Lorenzo non avevano fatto mistero del loro scarso 'feeling' con le nuove coperture messe a punto dal gommista giapponese, e oggi le cose non sembrano essere migliorate.

Il 'Dottore' ha chiuso la sessione odierna con il crono di 2:00.605, abbastanza per conquistare il quarto posto di giornata a 566 millesimi dal miglior tempo di Dani Pedrosa (Honda Repsol), ma Rossi non è affatto soddisfatto della giornata. Il problema delle gomme, infatti, non è stato risolto, e a quanto pare non lo sarà tanto presto.

Al termine della giornata, lo stesso Valentino Rossi non nasconde le sue perplessità:

"La cosa principale di questo test è cercare di migliorare l'affinità della nostra M1 con il nuovo pneumatico 2014: abbiamo provato alcune cose, ma alla fine della giornata non siamo molto contenti. Ho chiuso al quarto posto e il tempo sul giro è piuttosto buono, ma siamo comunque mezzo secondo dietro agli altri ragazzi. Stiamo soffrendo con questo pneumatico: la nostra moto diventa difficile da gestire. Domani proveremo di nuovo, ma non ci sono poi così tante opzioni. Ogni pista fa storia a sé, ma siamo molto preoccupati perché sembra che siamo davvero in difficoltà con questa gomma. Speriamo di avere meno problemi su altre piste, ma qui a Sepang, specialmente nel confronto con il primo test, le cose sono più difficili."

Le perplessità di Rossi sono pienamente rispecchiate da Jorge Lorenzo, che oggi ha chiuso con un miglior personale di 2:01.049 e un piuttosto deludente 9° posto. Una posizione sicuramente insolita per l'ex-iridato, che nella sua analisi di fine giornata non ha risparmiato critiche alle nuove gomme 2014:

"Oggi sono molto deluso, soprattutto per quanto riguarda il comportamento delle gomme. Non è cambiato nulla rispetto a ieri, non ho ancora non la fiducia necessaria per guidare come vorrei. Domani è un altro giorno, abbiamo ancora otto ore per trovare la strada giusta, quindi lavoreremo duramente nella speranza di trovare una soluzione entro la fine della giornata".

Anche Massimo 'Maio' Meregalli, Team Director di Yamaha Factory Racing, ammette di essere rimasto sorpreso per le difficoltà incontrate dalla moto nello sfruttare pienamente le nuove gomme:

"Stiamo riscontrando qualche difficoltà che non ci aspettavamo, ma stiamo lavorando duramente per cercare di risolverle. Stiamo cercando di adattare questo nuovo pneumatico alla nostra moto, ma sembra che non sarà una cosa così semplice. Stiamo costantemente raccogliendo informazioni, ma il grip che cerchiamo non c'è ancora. Qui a Sepang, il circuito stesso non offre lo stesso livello di 'grip' a cui siamo abituati, e questo non aiuta la situazione. Di sicuro continueremo a lavorare il più duramente possibile per migliorare la situazione, cercando un assetto diverso che ci dia quello che manca in questo momento. Non sarà facile, ma rimango ottimista sul fatto che possiamo farcela. Al momento Vale sta soffrendo un po' meno in queste condizioni grazie al suo stile di guida, mentre Jorge sta avendo difficoltà molto maggiori. Jorge di solito è più aggressivo sull'acceleratore, e questo non aiuta in queste condizioni e con queste gomme".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail