Valentino Rossi 7° a Sepang: "Qualche problema con le nuove gomme"

Il fuoriclasse pesarese gira molto ma non trova un giro davvero veloce nel Day-1 del test di Sepang. Concorda Lorenzo, oggi 5°: "Poca fiducia nelle gomme."

MotoGP 2014 Test Sepang 2 - Day 1

La grande novità per quanto riguarda il secondo test MotoGP di Sepang è l'arrivo delle nuove gomme Bridgestone per il 2014, ma a quanto pare le nuove coperture non sono state digerite bene dalle Yamaha YZR-M1. O almeno non da quelle 'ufficiali' di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

Le pessime condizioni della pista, soprattutto in mattinata, non hanno certo aiutato i due alfieri di Yamaha Factory Racing a trovare il feeling giusto con le nuove coperture, ma ritrovarsi dietro a una Yamaha M1 'Clienti' (quella di Pol Espargarò), a una Yamaha 'Open' (quella di Aleix Espargarò, che però ha a disposizioni gomme più morbide) e anche a una Ducati (quella di uno splendido Andrea Dovizioso) non era probabilmente quello che il team si attendeva da questa prima giornata malese.

Valentino Rossi ha chiuso la sessione odierna con un miglior crono di 2:01.349, a mezzo secondo dal miglior tempo di 2:00.848 fatto segnare da Alvaro Bautista (GO&FUN Honda Gresini), ma il pesarese ha lavorato molto sulla messa a punto della sua YZR-M1, mettendo insieme ben 65 giri. Il risultato finale non è stato quindi tanto scintillante quanto quelli del primo test di Sepang di inizio mese, ed 'il Dottore' infatti non si dichiara troppo soddisfatto di quanto fatto oggi. Il suo principale 'cruccio', al momento, sembra essere proprio quello delle nuove gomme Bridgestone:

"La pista non era fantastica, soprattutto se la si confronta con il primo test, quando era molto buona. Nel frattempo ci hanno girato molte automobili e c'è un po' di olio in alcuni tratti. La pista è molto sporca, e così è più difficile ottenere un buon tempo sul giro, ma verso la fine del turno stavamo migliorando. Abbiamo lavorato molto su tutti gli aspetti e abbiamo cercato di trovare un giusto equilibrio, concentrandoci sulla frenata. Abbiamo cercato soprattutto il set-up migliore per le nuove gomme, perché nel primo test abbiamo utilizzato solo i vecchi pneumatici, quelli del 2013, che erano molto buoni per la M1. Abbiamo qualche problema con quelli 2014, quindi dobbiamo concentrarci per ottenere il massimo beneficio da queste coperture. Già oggi però, verso la fine, le cose non andavano poi così male."

Per la prima volta in questo 2014, Jorge Lorenzo è riuscito a chiudere una giornata di test davanti al proprio compagno di box (quinto tempo a +0.310 da Bautista), ma l'ex-iridato è tutt'altro che soddisfatto degli esiti del test di oggi. Il motivo, anche per lui, è lo scarso feeling con i nuovi pneumatici Bridgestone 2014:

"I nuovi pneumatici posteriori, sia la 'morbida' che la 'dura', non lavorano correttamente sulla nostra M1. Abbiamo provato molte cose, ma per il momento non abbiamo ancora trovato nessuna soluzione. Domani proveremo qualcosa di diverso con l'elettronica, qualcosa che ha funzionato lo scorso anno, per cercare di migliorare un po' perché oggi non siamo andati troppo bene. Le gomme non mi danno nessuna fiducia in ingresso curva, in percorrenza e in accelerazione. Sembra che la Bridgestone non fornirà altri pneumatici quest'anno, quindi dovremo adattarci alla situazione."

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: